Crea sito

Torta pasqualina genovese

La torta pasqualina genovese è una torta salata tipica ligure, che si prepara proprio nel periodo di Pasqua. È una torta rustica saporita, preparata con delle sfoglie sottilissime di pasta matta. L’interno è costituito da una crema di bietole o spinaci e da uno strato di ricotta.
All’interno della farcia vengono create delle fossette che servono ad accogliere le uova intere crude, che in forno diventeranno sode. La tecnica delle fossette serve a far si che una volta tagliata la torta pasqualina, si abbia l’effetto sorpresa. La ricetta di questa torta è molto antica e risale al 1400 circa, quando le donne la preparavano tirando sottilmente 33 sfoglie, numero che stava a indicare gli anni di Cristo.
Di versioni ne esistono tante, ma io ho voluto preparare la ricetta classica e sono riuscita a farlo grazie al video su youtube del ristorante genovese Zeffirino. Nel video vengono usate le bietole e la prescinseua, io ho preferito usare spinaci e ricotta. Posso assicurarvi che questa torta oltre a essere di semplice preparazione, è un’autentica delizia.
Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

torta pasqualina genovese
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • PorzioniPer uno stampo del diametro di 22 cm
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta matta

  • 400 gFarina 00
  • 1 pizzicoSale
  • 1 cucchiaioOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Acqua

Per il ripieno

  • 500 gSpinaci
  • 500 gRicotta
  • 100 gParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 5Uova
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Maggiorana
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 4Uova (da inserire nelle fossette)

Per spennellare

  • 50 mlOlio extravergine d’oliva

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 2 Ciotole
  • 1 Casseruola
  • 1 Padella
  • 2 Cucchiai
  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Pirofila in ceramica diametro 22 cm
  • 1 Mattarello
  • 1 Forchetta
  • 1 Pennello

Preparazione

  1. Versate la farina su una spianatoia, quindi fate la fontana e unite l’olio e il sale al centro. Unite l’acqua a filo e iniziate a impastare fino a ottenere un panetto morbido, liscio e omogeneo. Non appena avrete ottenuto l’impasto, mettetelo da parte a riposare.

  2. Nel frattempo preparate il ripieno. Prendete gli spinaci e sbollentateli in acqua bollente per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, scolateli e strizzateli bene. Tritateli a coltello e ripassateli in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio schiacciato.

  3. Spegnete il fuoco, eliminate l’aglio, versate gli spinaci in una ciotola e lasciateli raffreddare. Nel frattempo prendete la ricotta e lavoratela in un’altra ciotola con un pizzico di sale. Unite metà del parmigiano grattugiato e due delle uova previste nella ricetta. Mescolate molto bene e mettete la ricotta da parte.

  4. Non appena gli spinaci saranno ben freddi, unite sale, pepe, maggiorana, le tre uova rimanenti e l’altra metà del parmigiano. Mescolate molto bene in modo da far legare bene gli ingredienti e mettete il tutto da parte.

  5. A questo punto è arrivato il momento di stendere le sfoglie. Riprendete il panetto di pasta matta preparato in precedenza e dividetelo in quattro parti uguali. Stendete la prima parte in una sfoglia molto sottile. Per assottigliarla bene, tiratela delicatamente con le mani.

  6. Prendete una pirofila da forno del diametro di 22 cm e oliatela bene, quindi disponetevi sopra la prima sfoglia e sistematela bene in modo da far fuoriuscire la pasta sul bordo dello stampo. Spennellate la pasta con dell’olio extravergine d’oliva e procedete a stendere la seconda sfoglia. Adagiatela sulla prima sfoglia e sistematela bene in modo da far fuoriuscire sempre la pasta sul bordo.

  7. Prendete il composto di spinaci e versatelo sulla pasta, quindi livellatelo bene con il dorso di un cucchiaio. Ora prendete il composto di ricotta e versatelo sugli spinaci. Livellate bene anche questo strato e con il cucchiaio fate quattro fossette. In ogni fossetta sgusciate un uovo intero.

  8. Ora stendete gli altri due pezzi d’impasto in altre due sfoglie sottili. Adagiate la prima delicatamente sul ripieno. Spennellate di olio extravergine d’oliva, quindi adagiate anche la seconda sfoglia.

  9. Tagliate la pasta in eccesso e formate il bordo della torta, arrotolandolo a mo’ di cordoncino. Schiacciatelo bene con i rebbi di una forchetta e bucherellate delicatamente la superficie, facendo attenzione a non andare sulle fossette dove avete posto le uova.

  10. Cuocete la torta in forno statico preriscaldato a 220°C per 40-45 minuti circa. Verificate sempre i tempi di cottura con il vostro forno. Trascorso il tempo di cottura, sfornatela e lasciatela raffreddare molto bene.

  11. Servite la torta pasqualina genovese in tavola e buon appetito.

I consigli di Franci

·         La torta pasqualina genovese si conserva in frigorifero per un paio giorni al massimo.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         I liguri al posto della ricotta usano la prescinseua. Se volete ottenere lo stesso sapore leggermente acidulo usando la ricotta, potete unire uno yogurt a quest’ultima e mescolare insieme al resto degli ingredienti.

·         Non perdetevi la ricetta della TORTA SALATA CON SPECK E PATATE.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.