Torta della nonna classica

La torta della nonna classica è uno dei dolci più conosciuti e golosi della nostra tradizione culinaria, proprio come il tiramisù. Il nome già dice tutto, una torta classica e intramontabile perfetta da servire alla fine di un pranzo domenicale.

Come sempre accade in cucina, anche di questo dolce esistono varie versioni, ma due sono quelle più conosciute: la versione chiusa e la versione aperta. Se poi volete un po’ stravolgere gli stereotipi e provare a prepararla in modo diverso dal solito, provate a preparare la mini torta della nonna sbriciolata alle amarene.

Stavolta ho preferito preparare la versione chiusa di questo dolce, che in questo caso è composto da due strati di croccante pasta frolla e da un cuore morbido composto di crema pasticcera. La superficie è ricoperta di pinoli e, dopo la cottura, spolverata di zucchero a velo.

Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

torta della nonna classica
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    Per uno stampo di 26 centimetri di diametro
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 400 g Farina 00
  • 2 Uova
  • 160 g Zucchero
  • 200 g Burro (freddo)
  • 1 Scorza di limone (grattugiata)

Per la crema pasticcera

  • 1 l Latte
  • 2 Uova
  • 2 Tuorli
  • 220 g Zucchero
  • 40 g Amido di mais (maizena)
  • 40 g Farina 00
  • 1 Scorza di limone (grattugiata)

Per decorare

  • 25 g Pinoli
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Iniziate a preparare la pasta frolla versando la farina su una spianatoia e facendo la fontana al centro. Unite il burro a pezzi e iniziate a impastare con la punta delle dita fino a che non avrete formato un composto sabbioso. Rifate la fontana al centro e unite lo zucchero, le uova e la buccia grattugiata del limone.

  2. Impastate rapidamente tutti gli ingredienti fino a ottenere un panetto compatto e liscio. Avvolgetelo in pellicola trasparente per alimenti e riponetelo in frigorifero a riposare per 30 minuti.

  3. Ora preparate la crema pasticcera, quindi versate il latte in un pentolino e mettetelo a scaldare. Unite la buccia del limone in modo da aromatizzarlo e lasciate che sfiori il bollore. A parte in una ciotola mescolate le uova e i tuorli insieme allo zucchero. Non appena avrete ottenuto un composto chiaro, unite la farina e l’amido ben setacciati.

  4. Mescolate molto bene, quindi versate la montata di uova all’interno del pentolino col latte caldo e continuate a mescolare il tutto a fuoco basso, fino a che la crema non si sarà addensata. Non appena la crema è pronta, setacciatela servendovi di un colino in modo da rimuovere la buccia del limone ed eventuali grumi che si saranno formati in cottura.

  5. torta della nonna classica

    Lasciatela riposare in una ciotola con un foglio di pellicola a contatto fino a che non sarà ben fredda. Riprendete la frolla dal frigorifero, quindi infarinate un piano di lavoro e stendete la pasta allo spessore di 2-3 millimetri. Spruzzate lo spray staccante su uno stampo per crostata del diametro di 26 centimetri, quindi arrotolare la frolla sul mattarello e disponetela nello stampo facendola ben aderire sul fondo e sui bordi.

  6. Eliminate l’eccesso di pasta e mettetelo da parte, quindi bucherellate il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta e versate la crema pasticcera fredda all’interno. Ora stendete gli avanzi di frolla allo stesso spessore della sfoglia precedente. Arrotolate la sfoglia sul mattarello e ricoprite la superficie dello stampo. Passate bene col mattarello in modo da eliminare la pasta in eccesso e bucherellatene la superficie con una forchetta.

  7. Distribuite i pinoli sulla superficie e infornate la torta in forno statico preriscaldato a 160°C per 50 minuti. Trascorso questo tempo, alzate la temperatura a 180°C e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Se la superficie tende a scurirsi troppo, coprite la torta con un foglio di carta alluminio.

  8. Trascorso questo tempo, sfornate la torta e lasciatela raffreddare completamente. Solo quando sarà fredda sformatela delicatamente e cospargetela di zucchero a velo. Servite la torta della nonna classica in tavola e buon appetito.

  9. torta della nonna classica

I consigli di Franci

  • La torta della nonna classica si conserva in frigorifero per un paio di giorni al massimo.
  • Se vi avanza della pasta frolla potrete congelarla e scongelarla all’occorrenza.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Non perdetevi la ricetta della PASTA FROLLA SABLÈE e della CREAM TART AL MOJITO.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Fantasmini di patate Successivo Ricette con la zucca dall'antipasto al dolce

Lascia un commento

*