Tiramisù alle pesche sciroppate

Il tiramisù alle pesche sciroppate è un dolce golosissimo, molto semplice da preparare e saprà come conquistare tutti al primo morso. L’ho preparato per l’onomastico di mia mamma e per la giornata nazionale della pesca sciroppata del Calendario del Cibo Italiano di AIFB, che si terrà il 12 agosto. Ho preparato questa delizia con le mie pesche sciroppate e seguendo la ricetta tradizionale del tiramisù, ovviamente senza caffè e cacao amaro.

Ho bagnato i savoiardi nello sciroppo delle pesche e poi ho proseguito la stratificazione come di norma. Come ben saprete la ricetta tradizionale prevede la lavorazione della crema con uova crude e io sono fedelissima alla tradizione. Se volete imparare a pastorizzare i tuorli e gli albumi per scongiurare qualsiasi rischio di salmonellosi, vi rimando alla ricetta del tiramisù tradizionale dove spiego passo passo come eseguire questa operazione.

Adesso seguitemi e scoprite insieme a me la ricetta della mia nuova bontà!

Tiramisù alle pesche sciroppate verticale

Tiramisù alle pesche sciroppate

Ingredienti

500 g di savoiardi;

500 g di mascarpone;

4 tuorli;

4 albumi;

80 g di zucchero;

400 ml di sciroppo di pesche sciroppate;

400 g di pesche sciroppate.

Preparazione

Aprite il vasetto di pesche sciroppate e scolate le pesche dallo sciroppo, quindi versate quest’ultimo in una ciotola e mettete tutto da parte. Dedicatevi ora a preparare la crema al mascarpone, separate i tuorli dagli albumi e poneteli in due ciotole differenti. Versate metà dello zucchero ai tuorli e l’altra metà nella ciotola con gli albumi. Montate questi ultimi a neve ben ferma e metteteli da parte.

Ora prendete la ciotola con i tuorli e iniziate a montarli con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice e chiara. Unite il mascarpone a cucchiaiate e continuate a montare tutto con le fruste prestando molta attenzione al non far formare grumi. A questo punto riprendete la ciotola con gli albumi e uniteli alla crema di tuorli e mascarpone. Mescolate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto in modo da non smontare il composto.

La crema sarà così pronta e potrete procedere alla stratificazione del tiramisù alle pesche sciroppate. Inzuppate i savoiardi nello sciroppo delle pesche sciroppate e disponeteli mano a mano in una teglia rettangolare. Sullo strato di biscotti stendete un generoso strato di crema e, su di essa, versate uno strato di pesche sciroppate affettate o a cubetti. Ricoprite tutto con uno strato di savoiardi inzuppati nello sciroppo, e ripetete gli strati con crema e pesche sciroppate.

Procedete in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti, ricordando di terminare con uno strato di crema e delle pesche sciroppate affettate. Ponete la teglia in frigorifero a raffreddare per almeno 3 ore, dopodiché riprendetelo e servite il tiramisù alle pesche sciroppate ben freddo.

Tiramisù alle pesche sciroppate orizzontale

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Insalata fredda di patate tonno e uova Successivo Cheesecake al cocco e ananas

Lascia un commento