Crea sito

Strudel di mele tradizionale

Lo strudel di mele tradizionale è un dolce tipico del Trentino Alto Adige, caratterizzato da una pasta sottile e da un ripieno goloso a base di mele. La storia dice che in realtà le origini di questo dolce sono turche, poiché gli stessi turchi che dominarono l’Ungheria intorno al 1600 prepararono un dolce di mele che aveva il nome di baklava.

Man mano gli stessi ungheresi trasformarono tale ricetta che si diffuse prima in Austria e, pian piano, in alcune regioni del Nord Italia. È il Trentino alto Adige che detiene i segreti della preparazione di questo dolce, poiché è la regione in cui ha avuto maggior successo grazie alle coltivazioni di mele presenti.

Curiosi di scoprire come preparare la mia nuova bontà? Seguitemi!

strudel di mele tradizionale
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Per 6-8 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta

  • 300 g Farina 00
  • 100 ml Acqua
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 1 Uovo
  • 1 pizzico Sale

Per il ripieno

  • 1 kg Mele renette
  • 50 g Pangrattato
  • 60 g Pinoli
  • 60 g Uva passa
  • 1/2 Limone
  • 60 g Zucchero
  • 50 g Burro
  • 1 cucchiaino Cannella in polvere
  • q.b. Olio extravergine d'oliva (per spennellare la superficie)

Per decorare

  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione dello strudel dalla pasta. Versate la farina su una spianatoia, unite il sale e mescolate tutto. Formate la fontana al centro e unite l’uovo e l’olio extravergine d’oliva, dopodiché unite l’acqua tiepida a filo e iniziate a impastare il tutto fino a ottenere una palla morbida, liscia, consistente e omogenea.

  2. Avvolgete la palla ottenuta nella pellicola e lasciatela riposare per un paio d’ore in luogo tiepido. Nel frattempo preparate il ripieno, quindi sbucciate le mele, privatele del torsolo, tagliatele a cubetti e mettetele da parte versandole in una ciotola.

  3. In una padella fate sciogliere il burro e unite il pangrattato, quindi mescolate continuamente con un cucchiaio di legno fino a che il pane non avrà assunto un bel colore dorato. Spegnete il fuoco e mettetelo da parte.

  4. Riprendete le mele a cubetti e unite lo zucchero, i pinoli, l’uvetta e la cannella e la scorza grattugiata del limone. Mescolate il tutto in modo che gli ingredienti possano ben amalgamarsi e mettete tutto da parte.

  5. Trascorso il tempo di riposo della pasta, riprendetela e stendetela in un rettangolo molto sottile, usando un canovaccio pulito per eseguire quest’operazione. Spennellate i bordi con dell’olio extravergine d’oliva e iniziate a farcirla. Cospargete la superficie con il pangrattato dorato e distribuitelo bene, dopodiché unite il ripieno di mele, pinoli e uvetta, avendo cura di lasciare le estremità libere.

  6. Arrotolate delicatamente il tutto aiutandovi con il canovaccio e richiudete bene lo strudel. Disponetelo su una leccarda ricoperta di carta forno e spennellatene la superficie con dell’olio extravergine d’oliva. Infornate il dolce in forno statico preriscaldato a 180°C per 40 minuti.

  7. Trascorso il tempo di cottura, sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare, quindi cospargetelo di zucchero a velo. Servite lo strudel di mele tradizionale tagliato a fette e accompagnatelo con un’ottima tazza di vin brulèe, con panna montata o con crema inglese.

I consigli di Franci

  • Lo strudel di mele tradizionale si conserva fino a 2 giorni ben chiuso sotto una campana di vetro.
  • Può essere congelato se si sono utilizzati ingredienti freschi.
  • Se preferite delle varianti più semplici, potrete prepararlo con la pasta sfoglia o con la pasta frolla.
  • Non perdetevi la ricetta della TORTA DI MELE E RICOTTA e della TORTA DELIZIA ALLE MELE.

GUARDA ANCHE LA VIDEORICETTA

VIDEO STRUDEL DI MELE TRADIZIONALE

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.