Rose di Carnevale alla crema

Le rose di Carnevale alla crema sono dei dolcetti fritti molto gustosi e semplicissimi da preparare. Dopo aversi proposto le castagnole con ricotta e arancia e i tortelli, stavolta tocca a questi golosissimi dolci ripieni di crema pasticcera.

Ottenere la forma di una rosa può sembrare complicato, ma in realtà è davvero molto semplice poiché vi servirà il manico di un semplicissimo cucchiaio di legno. Curiosi di scoprire la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    Per 16 rose
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • 250 g Farina 00
  • 20 g Zucchero
  • 2 Uova
  • 20 g Burro
  • 1 cucchiaio Vino bianco

Per la crema pasticcera

  • 4 Tuorli
  • 40 g Farina 00
  • 140 g Zucchero
  • 500 ml Latte
  • 1 bustina Vanillina

Per friggere

  • q.b. Olio di semi di girasole

Per decorare

  • 16 Ciliegie candite
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Versate la farina su una spianatoia insieme allo zucchero, fate la fontana al centro e unite il burro morbido, quindi iniziate a lavorare tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto sabbioso. A questo punto rifate la fontana e unite le uova e il vino bianco, quindi continuate a impastare fino a che non avrete ottenuto un impasto liscio, sodo e omogeneo.

  2. Fate riposare l’impasto per circa 30 minuti a temperatura ambiente, avendo cura di avvolgere il panetto in pellicola per alimenti. Nel frattempo preparate la crema pasticcera, quindi in una ciotola versate l’uovo, lo zucchero, la scorza del limone grattugiata e la farina. Mescolate tutti gli ingredienti con una frusta.

  3. In un pentolino dai bordi alti versate il latte e fatelo ben scaldare. Quando il latte sarà ben caldo, versatelo sul composto di uova preparato e mescolate bene il tutto. Versate il composto nuovamente nel pentolino e riportate tutto sul fuoco, quindi mescolate con un cucchiaio di legno fino a che la crema non avrà raggiunto il bollore e non si sarà ben addensata.

  4. Trasferite la crema su un vassoio capiente e stendetela, quindi ricopritela con un foglio di pellicola trasparente per alimenti a contatto e lasciatela raffreddare. Una volta che avrete terminato di preparare la crema pasticcera, riprendete l’impasto e stendetelo col mattarello allo spessore di circa 2 millimetri.

  5. Prendete degli stampini per biscotti a forma di fiore di tre dimensioni diverse e ricavate tre forme di diversa grandezza, poiché in seguito verranno sovrapposte. Versate l’olio di semi di girasole in un pentolino dai bordi alti e fatelo scaldare. Componete le vostre rose, quindi prendete il fiore più grande e bagnatelo con poca acqua al centro.

  6. Incollatevi in superficie il fiore di media grandezza avendo cura di alternare i petali e, infine, attaccate il fiore più piccolo, sempre alternando i petali. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura corretta, prende il manico di un cucchiaio di legno e ponetelo al centro di uno dei fiori. Alzate tutti i petali verso il manico, quindi immergete la rosa nell’olio e girate il cucchiaio fino a che la rosa non si sarà staccata completamente.

  7. Proseguite in questo modo fino a esaurimento delle rose e friggetele fino a che non saranno ben dorate su tutta la superficie. Toglietele dall’olio servendovi di una schiumarola e riponetele su un vassoio con carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Lasciate raffreddare le vostre rose, quindi cospargetele con dello zucchero a velo.

  8. Inserite la crema pasticcera in un sac a poche con bocchetta liscia e spremete un ciuffo di crema al centro di ogni rosa. Completate la decorazione con una ciliegina candita, quindi servite le rose di Carnevale alla crema in tavola.

  9. rose di carnevale alla crema

I consigli di Franci

  • Le rose di Carnevale alla crema si conservano in frigorifero per 2 giorni al massimo.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Le rose non farcite si conservano in un sacchetto di carta fino a 3 giorni. Non superate questo tempo, poiché le rose perderebbero la loro friabilità.
  • Non perdetevi la ricetta dei CARTOCCI PALERMITANI CON LA RICOTTA.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Cartocci palermitani con la ricotta Successivo Arancini dolci di Carnevale

Lascia un commento