Pane integrale

Continua la serie “passione lievitati” e oggi voglio proporvi la ricetta del pane integrale, un pane buonissimo preparato con farina integrale macinata a pietra, acqua, sale e lievito madre. L’ho preparato per il mio fidanzato che adora tutti i cibi integrali e devo dire che gli è piaciuto proprio tanto (per mia fortuna! 🙂 ). Nella preparazione dei lievitati integrali, molti solitamente tendono a “tagliare” la farina con una più glutinica come può essere una manitoba per esempio.

In questa ricetta io ho usato 100% farina integrale macinata a pietra, la solita del forno vicino casa che ormai usa da mesi e che, onestamente, non cambierò più perché molto buona. Per la ricetta sono andata un po’ a caso se vogliamo, nel senso che ho seguito più o meno la ricetta del pane cafone per quanto riguarda la quantità di lievito, mentre per la quantità di acqua sono andata ad occhio utilizzando il quantitativo che assorbiva la farina man mano durante l’impasto, all’incirca 400 millilitri su 600 grammi di farina integrale.

Pronti per scoprire la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

Pane integrale verticale

Pane integrale

Ingredienti

600 g di farina integrale macinata a pietra;

400 ml di acqua;

200 g di lievito madre rinfrescato;

7 g di miele;

14 g di sale.

Preparazione

Nella ciotola della planetaria spezzettate il lievito madre rinfrescato e unite l’acqua tiepida, quindi azionate l’impastatrice con la foglia agganciata e fate sciogliere bene il lievito fino a quando sia diventato tutto ben liquido. Unite il miele, la farina integrale e il sale e azionate di nuovo l’impastatrice avendo cura di sostituire la foglia con il gancio. Fate lavorare l’impasto per circa 15 minuti in modo da ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se siete coraggiosi e forzuti potrete impastare tutto a mano.

Terminato il tempo di impasto avrete ottenuto un impasto ben liscio ed omogeneo, quindi formate una palla e ponetela in una ciotola. Coprite tutto con della pellicola trasparente per alimenti e lasciate lievitare per circa 2 ore nel forno spento con luce accesa. A questo punto riprendete l’impasto e rovesciatelo su una spianatoia di legno, quindi sgonfiatelo delicatamente fino a formare un rettangolo.

Procedete realizzando una serie di pieghe all’impasto del vostro pane integrale, portando i lembi laterali verso il centro e ripetendo la stessa operazione con la parte superiore e la parte inferiore. Pirlate l’impasto in modo da ottenere nuovamente una palla e ponetelo di nuovo nella ciotola lasciandolo riposare per un’altra ora. Trascorso questo tempo procedete con una seconda serie di pieghe e fate riposare l’impasto per un’altra ora.

Trascorso l’ultimo tempo di riposo, riprendete l’impasto e dategli la forma di una pagnotta arrotolandolo molto bene con le mani, quindi coprite e lasciate riposare per circa 30 minuti. Dopo questo tempo arrotondate nuovamente la pagnotta e ponetela in un canovaccio infarinato e successivamente in un cestino tondo o in una ciotola. Coprite tutto con della pellicola trasparente per alimenti e lasciate lievitare per altre 2-3 ore o comunque fino a che la pagnotta non sarà raddoppiata di volume.

Una volta trascorso anche l’ultimo tempo di lievitazione, capovolgete la pagnotta su una leccarda rivestita di carta da forno e praticate dei taglia con l’apposita lametta. Cuocete con il vapore in forno statico e preriscaldato a 240°C per i primi 10 minuti e successivamente abbassate la temperatura a 200°C e proseguite la cottura per altri 30 minuti. Se volete cuocere il pane sulla pietra refrattaria, preriscaldate la stessa in forno per almeno 45 minuti.

Al termine della cottura, spegnete il forno e lasciate la pagnotta nel forno semiaperto per altri 10 minuti, quindi sfornatela e lasciatela raffreddare su una griglia in modo che non si crei l’umidità che potrebbe rovinare il pane. Servite il pane integrale!

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Insalata di seppie carciofi e olive Successivo Cornetti brioches con lievito madre

Lascia un commento