Pane azzimo

Il pane azzimo è un tipo di pane senza lievito e senza sale legato alla tradizione culinaria ebraica. Il suo nome deriva dalla parola “azymos”, in altre parole senza lievito. Per indicare questa caratteristica e la purezza di questo tipo di pane, gli ebrei utilizzano il termine “mazzah”. Ho voluto provare questo tipo di pane perché il mio fidanzato è intollerante a tutti i tipi di lievito e adora il pane.

Volevo accontentarlo in qualche modo e l’unica soluzione era provare questo tipo di pane. Vi dirò la verità, l’ho mangiato anch’io perché ero curiosissima di sapere che sapore avesse. La ricetta che vi propongo è quella originale e tradizionale, pertanto non prevede l’uso né di sale, né di lievito. Di norma è il simbolo della Pasqua ebraica e rievoca l’esodo degli ebrei dall’Egitto.

Sembra, infatti, che questo tipo di pane fosse preparato velocemente proprio per questo motivo. A breve si celebrerà il giorno della memoria e quale occasione migliore se non proprio questo periodo per provare a preparare un cibo legato a una tradizione diversa dalla nostra? Il pane azzimo è molto veloce da preparare e il suo sapore neutro e croccante fa si che si possa accompagnare a qualsiasi tipo di alimento.

Siete pronti per scoprire la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

pane azzimo
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:Per 500 g di pane
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 130 ml Acqua

Preparazione

  1. Versate la farina setacciata in una ciotola, fate la fontana e unite l’acqua al centro. Impastate il tutto fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo. Io ho impastato con le mani, ma se volete velocizzare la preparazione o dovete prepararne una dose maggiore potrete utilizzare l’impastatrice. L’impasto che otterrete dovrà essere liscio ed elastico.

  2. Dividetelo in quattro parti uguali e stendetene un pezzo alla volta con il mattarello fino a ottenere un disco del diametro di 20 centimetri circa. Non preoccupatevi se la forma non sarà regolare, il pane azzimo tende ad avere anche questa caratteristica.

  3. Eseguite la stessa operazione con gli altri pezzi d’impasto e ricordate che le sfoglie stese dovranno essere molto sottili. Disponete le sfoglie ottenute su una leccarda ricoperta di carta forno e bucherellatele su entrambe i lati con una forchetta o con una rotella buca pasta.

  4. Cuocete le sfoglie di pane in forno preriscaldato a 250°C per 7 minuti, dopodiché giratele sull’altro lato e cuocetele per altri 7 minuti. Trascorso il tempo di cottura, sfornate il pane azzimo e lasciatelo raffreddare. Servitelo in tavola e gustatelo con vari tipi di alimenti.

  5. pane azzimo

I consigli di Franci

  • Il pane azzimo si conserva ben chiuso in un sacchetto di carta per circa una settimana.
  • La ricetta è quella tradizionale, ma ci sono molte scuole di pensiero in merito. Per esempio c’è chi prepara il pane azzimo con il sale e chi ci aggiunge l’olio extravergine d’oliva o, persino, delle erbe aromatiche tritate.
  • È ideale nell’alimentazione delle persone che sono intolleranti ai lieviti.
  • non perderti la ricetta della CHALLAH CON LIEVITO MADRE.

GUARDA ANCHE LA VIDEORICETTA

[xyz-ihs snippet=”PANE-AZZIMO”]

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Creme brulee al limone Successivo Hummus di ceci alla calabrese

Lascia un commento