Marmellata di peperoncini piccanti

La marmellata di peperoncini piccanti è una conserva tipica calabrese ed è un vero must per chi ama i sapori forti e decisi a tavola. Proprio come nel caso della marmellata di cipolle rosse di Tropea, anche la marmellata di peperoncini piccanti si accompagna perfettamente a formaggi freschi e stagionati.

Potrete gustarla su crostini di pane alla cui base potrete spalmare della ricotta per attenuare il sapore piccante. Ma se siete dei veri duri, dovrete assolutamente provarla con scaglie di pecorino. È per questo che per darle la giusta importanza, ho deciso di abbinarla al formaggio pecorino del Poro Riserva.

All’interno della marmellata ho aggiunto dell’aceto di vino rosso, poiché conferisce alla marmellata un sapore agrodolce che la rende ancora più irresistibile. Curiosi di scoprire come preparare la mia nuova bontà? Seguitemi!

marmellata di peperoncini piccanti
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    Per 2 vasetti da 400 grammi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 800 g Peperoncini piccanti (rossi)
  • 400 g Zucchero
  • 40 ml Aceto di vino rosso
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Lavate i peperoncini sotto l’acqua corrente e asciugateli bene con un canovaccio pulito, quindi eliminate il picciolo, tagliateli a metà ed eliminate tutti i semi. Tagliate i peperoncini a pezzetti e versateli in una pentola insieme allo zucchero, all’aceto e al sale.

  2. Lasciate cuocere il tutto a fuoco basso per circa 1 ora o comunque fino a che la marmellata non si sarà addensata. Nel frattempo sterilizzate i barattoli, quindi lavateli bene e lasciateli bollire in abbondante acqua per 30 minuti circa. Separateli con dei canovacci in modo che non si rompano.

  3. Trascorso questo tempo, toglieteli dall’acqua con una pinza facendo attenzione a non scottarvi e lasciateli asciugare su un canovaccio pulito. Non appena la marmellata è pronta, frullatela in modo da ottenere una consistenza omogenea.

  4. Riempite i vasetti con la marmellata calda e disponeteli in una casseruola piena d’acqua. Distanziateli con un canovaccio e lasciateli bollire per 30 minuti. I vasetti dovranno creare il sottovuoto. Trascorso il tempo necessario, toglieteli dall’acqua facendo attenzione a non scottarvi e lasciateli asciugare esternamente.

  5. Riponeteli in un luogo asciutto e all’occorrenza servite la marmellata di peperoncini piccanti in tavola.

  6. marmellata di peperoncini piccanti

I consigli di Franci

  • La marmellata di peperoncini piccanti si conserva fino a 3 mesi, a patto che il sottovuoto sia avvenuto correttamente e che i barattoli siano conservati in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di luce e calore.
  • Una volta che deciderete di aprire un barattolo, questo andrà consumato entro 3-4 giorni.
  • Per evitare il contatto con gli occhi, indossate dei guanti durante la pulizia dei peperoncini.
  • Se non amate i sapori piccanti, la stessa marmellata potrà essere preparata con l’aggiunta di peperoni dolci.
  • Non perdetevi la ricetta delle CIPOLLE DI TROPEA CARAMELLATE.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Pizza di pollo con pomodoro e mozzarella Successivo Focaccia al pomodoro

Lascia un commento

*