Crea sito

Crescentine bolognesi

Le crescentine bolognesi sono un antipasto tipico dell’Emilia Romagna a base di pasta lievitata, facilissime da preparare e perfette per accompagnare salumi misti e formaggi. Come per tutte le ricette tradizionali, anche le crescentine bolognesi cambiano nome in base alla zona in cui vengono preparate.
Ciò che accumuna tutte le città è la loro indiscutibile bontà! Le crescentine bolognesi sono le regine delle osterie, dove vengono consumate abitualmente con un pesto di lardo e aromi. Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

crescentine bolognesi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • PorzioniPer 6-8 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 500 gfarina 0
  • 50 gstrutto
  • 12 glievito di birra fresco
  • 15 gsale
  • q.b.latte (intero)

Per friggere

  • 500 gstrutto

Strumenti

Ti serviranno anche

  • 1 Spianatoia in legno
  • 1 Padella
  • 1 Schiumarola
  • 1 Piatto
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. Versate la farina setacciata su una spianatoia di legno, quindi fate la fontana al centro e unite lo strutto e il sale. Iniziate a impastare il tutto con la punta delle dita, quindi versate del latte in un pentolino e lasciatelo intiepidire.

  2. Non appena il latte sarà tiepido, unite il lievito di birra e mescolata per farlo sciogliere bene. Non appena il lievito sarà ben sciolto, unitelo al centro della farina e continuate a impastare fino a ottenere un panetto morbido, liscio, sodo e omogeneo.

  3. Se l’impasto non risulta ben compatto, unite dell’altro latte. Se, al contrario, dovesse essere troppo molle, unite altra farina. Lasciate riposare l’impasto ottenuto per circa 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia sottile circa mezzo centimetro.

  4. Dalla sfoglia ricavate delle losanghe. In un tegame fate sciogliere lo strutto e, non appena sarà ben caldo, tuffatevi dentro 2-3 crescentine per volta e friggetele fino a che non saranno ben gonfie e dorate.

  5. Prelevatele servendovi di una schiumarola e ponetele su un vassoio rivestito di carta assorbente in modo da eliminare lo strutto in eccesso. Servite le crescentine bolognesi in tavola accompagnandole da salumi, formaggi o dal classico pesto di lardo e aromi.

I consigli di Franci

·         Le crescentine bolognesi si servono in tavola appena fatte.

·         Si sconsiglia la congelazione.

·         Possono essere accompagnate con salumi e formaggi di ogni genere.

·         Provatele anche con il pesto di lardo e aromi.

·         Non perdetevi la ricetta delle CRISPEDDI CALABRESI.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK e su INSTAGRAM.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.