Crea sito

Come fare i cavatelli

Come fare i cavatelli in casa? Ecco tutti i consigli da seguire per preparare questo formato di pasta ottimo con qualsiasi tipo di condimento. I cavatelli sono preparati a base di farina di grano duro, acqua e sale.

Sono il formato di pasta tipico della Puglia e del Molise in particolar modo, ma sono molto diffusi in tutto il Sud Italia. Io adoro sporcarmi le mani sempre, soprattutto quando si tratta di preparare la pasta fresca e amo anche provare le diverse tradizioni regionali.

I cavatelli possono essere lunghi, così come li ho preparati io, o un po’ più corti. Quest’ultima versione si accompagna meglio a piatti come minestre e/o legumi. Vi ho convinto a mettere le mani in pasta? Seguitemi e scoprite la ricetta della mia nuova bontà!

come fare i cavatelli
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Per circa 500 g di cavatelli
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 250 g Farina di grano duro
  • 125 ml Acqua (tiepida)
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Versate la farina su una spianatoia e fate la fontana al centro, quindi unite un pizzico di sale e l’acqua tiepida a filo. Iniziate a impastare il tutto e lavorate l’impasto fino a fargli ottenere una consistenza omogenea e liscia.

  2. Lasciate riposare la pasta per circa 20 minuti, quindi stendetela in una sfoglia sottile circa mezzo millimetro. Da questa sfoglia ricavate dei filoncini e ancora da quest’ultimi ricavate dei pezzetti di pasta lunghi circa 2 centimetri.

  3. Prendete ogni pezzetto di pasta e incavatelo verso l’interno sul palmo della mano. Effettuando questo movimento, noterete che alla fine il cavatello sarà richiuso leggermente. Proseguite in questo modo fino a esaurimento dell’impasto.

  4. I cavatelli sono pronti per essere conditi come più vi piace.

I consigli di Franci

  • I cavatelli si conservano in frigorifero da crudi per un paio di giorni al massimo.
  • Se siete certi di non consumarli tutti, disponeteli separatamente su un vassoio rivestito di carta forno e congelateli. Quando saranno ben duri, potrete raccoglierli in un sacchetto.
  • Conditeli come più preferite, ma tenete presente che i cavatelli si sposano benissimo con sughi a base di carne.
  • Non perdetevi la ricetta dei CAVATELLI CON PESTO FUNGHI E PANCETTA.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.