Crea sito

Casatiello napoletano con lievito madre

Il casatiello napoletano con lievito madre è una ciambella rustica tipica napoletana che di sicuro non manca mai per festeggiare la Pasquetta e in qualsiasi tipo di gita fuori porta. È una torta rustica super golosa e anche abbastanza semplice da preparare.

L’impasto è molto simile a quello del pane, anche se nel caso del casatiello, lo stesso viene arricchito con dello strutto. Una volta che l’impasto avrà affrontato il primo tempo di lievitazione, dovrete stenderlo e farcirlo con salame Napoli a cubetti e con i formaggi grattugiati e le uova sode. Chiaramente le farce possono essere cambiate a piacimento, utilizzando vari tipi di salumi sempre a cubetti e altri tipi di formaggi stagionati!

Che cosa ho fatto io? Ovviamente mi sono attenuta alla ricetta tradizionale del grandissimo maestro Gino Sorbillo ma, perché c’è sempre un ma, ho sostituito il lievito di birra con il lievito madre e ho anche modificato le dosi di farina e acqua proprio in funzione della pasta madre. Che dire sennonché sono emozionatissima? Eh già, posso dire che la ricetta di questo casatiello rientra perfettamente fra quelle ideate da me per quanto riguarda dosi e tempi di riposo!

La riuscita della ricetta ha superato davvero le mie aspettative! Va bene, vi confesso che ho anche pregato molto affinché venisse bene! Ed eccolo qui il mio casatiello napoletano con lievito madre in tutto il suo splendore. Non è bellissimo? È talmente buono e profumato che è davvero impossibile resistere a tanta bontà!

La farcitura che ho scelto di utilizzare è uguale alla classica, solo un po’ più ricca in quanto ho scelto di mettere dentro anche le uova sode e, per quanto riguarda i formaggi, ho preferito mescolare il pecorino con del grana padano e del parmigiano reggiano. Insomma un vero tripudio di sapori! Siete curiosi di scoprire come preparare la mia nuova bontà? Seguitemi!

casatiello napoletano con lievito madre
  • Preparazione: 20 + tempi di lievitazione Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 20 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per l'impasto

  • 400 g Farina 0
  • 230 ml Acqua
  • 150 g Lievito madre
  • 80 g Strutto
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per il ripieno

  • 175 g Salame napoletano (a cubetti)
  • 60 g Pecorino stagionato (grattugiato)
  • 60 g Grana padano (grattugiato)
  • 4 Uova (sode)

Per spennellare

  • 1 Uovo

Per decorare

  • q.b. Pepe
  • q.b. Uova (intere con guscio)

Preparazione

  1. Per preparare il casatiello napoletano con lievito madrevi consiglio di rinfrescare il lievito madre la sera e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per tutta la notte. Fatta questa premessa, partiamo subito con la preparazione che dovrà avvenire il mattino seguente!

  2. Spezzettate il lievito nella ciotola di una planetaria, aggiungete l’acqua tiepida e azionate l’impastatrice cui avrete attaccato il gancio. Fatela lavorare per qualche minuto, dopodiché unite la farina e proseguite con la lavorazione. In ultimo unite lo strutto, il sale e il pepe e azionate nuovamente la macchina lasciandola impastare per 15 minuti.

  3. Trascorso questo tempo, prendete l’impasto e rovesciatelo su una spianatoia leggermente infarinata. Lavoratelo velocemente con le mani in modo da formare una palla che sia liscia, morbida ed elastica. Ponete l’impasto in una ciotola a lievitare per 12 ore. L’impasto dovrà triplicare di volume!

  4. La sera, e quindi trascorso il primo tempo di riposo, riprendete l’impasto lievitato e rovesciatelo su una spianatoia infarinata e staccatene un pezzetto da mettere da parte, in modo da realizzare le strisce per trattenere l’uovo posto in superficie. Aiutandovi con le mani se siete molto abili, stendete il resto dell’impasto fino a formare un rettangolo. Se non riuscite a farlo con le mani, servitevi di un mattarello. Una volta steso l’impasto, ungetelo con dello strutto fuso.

  5. A questo punto distribuite il ripieno sull’impasto, quindi il salame Napoli a cubetti, i formaggi grattugiati e le uova sode a cubetti. Cercate di distribuirli al meglio, facendo attenzione a lasciare almeno 2 centimetri di bordo affinché il ripieno non fuoriesca quando inizierete ad arrotolare.

  6. Una volta che avrete ben distribuito il ripieno, arrotolate ben l’impasto e chiudetelo a mo’ di ciambella, avendo cura di nascondere bene le estremità. Sistematela bene in uno stampo per ciambella del diametro di 26 centimetri unto di strutto. Sempre con lo strutto fuso, ungete tutta la superficie della ciambella e lasciate lievitare in luogo caldo per tutta la notte.

  7. Il mattino seguente il casatiello sarà raddoppiato di volume, quindi sarà pronto per essere infornato. Prima però dobbiamo completare l’opera! Sbattete un uovo intero in una ciotola e mettetelo da parte. In un punto qualsiasi della ciambella realizzate un incavo con due dita e ponetevi l’uovo intero con il guscio. Non ci sarà bisogno di farlo diventare sodo, perché si cuocerà in forno.

  8. Con l’impasto messo da parte la sera prima, realizzate delle striscette e ponetele sull’uovo a mo’ di X. In seguito prendete l’uovo sbattuto in precedenza e spennellatelo su tutta la superficie del casatiello. Dopo aver terminato, spolverate la superficie con del pepe nero e infornatelo in forno preriscaldato a 180° per 1 ora.

  9. Trascorso il tempo di cottura, sfornate il casatiello napoletano con lievito madre e lasciatelo raffreddare bene. Sformatelo su un piatto da portata e servitelo in tavola tagliandolo a fette. Felice Pasquetta!

  10. casatiello napoletano con lievito madre

I consigli di Franci

  • Il casatiello napoletano con lievito madre può essere preparato in anticipo in modo che possa essere servito ben freddo.
  • È ideale da portare fuori per una gita, e proprio per questo viene preparato spessissimo per festeggiare la Pasquetta.
  • Date spazio alla fantasia e create la farcitura che più vi piace! Il maestro Gino Sorbillo farcisce con una vasta scelta di salumi e formaggi (coppa, prosciutto cotto, prosciutto crudo, salame Napoli, pecorino, provolone ecc…)
  • Sconsiglio la congelazione!
  • Precisazione doverosa! Io sul casatiello ho messo un solo uovo, perché non sempre a casa mia vengono consumate le uova cotte così in forno, ma voglio dirvi che più sarà grande il vostro casatiello, più uova potrete mettere!

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.