Crea sito

Cartocci palermitani con la ricotta

I cartocci palermitani con la ricotta rientrano fra i dolci tipici della rosticceria siciliana e sono dei golosissimi cannoli di pasta lievitata ripieni di una crema a base di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Non puoi dire di essere stato a Palermo se, oltre alle tanto golose arancine, non hai mangiato il cartoccio con la ricotta.

Avevo già molta voglia di provarli perché io adoro tutti i dolci a pasta lievitata, soprattutto se poi sono fritti come le graffe. Ed ecco che ne ho approfittato in questo periodo in cui sto friggendo qualsiasi cosa per provare questa delizia.

Curiosi di scoprire come preparare la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

cartocci palermitani con la ricotta
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 8 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Per 8 cartocci
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la pasta brioche

  • 500 g Farina 00
  • 50 g Zucchero
  • 50 g Strutto
  • 250 ml Latte (tiepido)
  • 1 Uovo (medio)
  • 25 g Lievito di birra fresco
  • 1 pizzico Sale

Per la crema di ricotta

  • 400 g Ricotta di pecora (ben scolata e asciutta)
  • 200 g Zucchero
  • 100 g Gocce di cioccolato

Per friggere

  • 1 l Olio di semi di girasole

Per decorare

  • q.b. Zucchero

Preparazione

  1. Prendete la ricotta di pecora e ponetela in un colino con sotto una ciotola. Lasciatela scolare per una notte intera in modo che perda tutto il suo siero e rimanga ben asciutta. Il giorno seguente riprendete il colino con la ricotta, prendete una ciotola pulita e setacciatela all’interno.

  2. Unite lo zucchero e mescolate con un cucchiaio di legno in modo da farlo completamente assorbire. In ultimo unite le gocce di cioccolato e continuate a mescolare in modo da distribuirle bene. Coprite la ciotola con pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare la crema di ricotta in frigorifero per almeno 4 ore.

  3. A questo punto preparate l’impasto, quindi sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, dopodiché versate la farina su una spianatoia e fate la fontana al centro. Unite lo zucchero, il lievito sciolto nel latte, l’uovo, lo strutto fuso e il sale. Impastate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un panetto liscio, sodo, elastico e omogeneo.

  4. Riponetelo in una ciotola leggermente unta e lasciatelo lievitare in luogo caldo per circa 2 ore, avendo cura di coprire la ciotola con un canovaccio. L’impasto dovrà raddoppiare il suo volume. Trascorso il primo tempo di lievitazione, rovesciate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata. Da esso staccate pezzi d’impasto del peso di circa 100 grammi.

  5. Dovrete ottenere 8 palline di 100 grammi di peso. A questo punto stendete ogni pallina in un cordoncino lungo circa 30 centimetri. Prendete i cannelli di allumino e ungeteli con dello strutto, dopodiché arrotolate il cordoncino su di essi facendo attenzione a non tirare l’impasto mentre eseguite quest’operazione e facendo 3 o 4 giri per cartoccio.

  6. Abbiate cura di lasciare libere le estremità dei cannelli, poiché durante la seconda lievitazione verranno raggiunte anche quelle. Una volta che avrete terminato di arrotolare i cordoncini sui cannelli, disponete i cartocci su una placca rivestita di carta da forno e lasciateli lievitare per 1 ora.

  7. Trascorso questo secondo tempo di lievitazione, fate scaldare l’olio in una pentola dai bordi alti e, non appena l’olio avrà raggiunto la temperatura di 170°C, immergetevi due cartocci alla volta e friggeteli fino a che non saranno dorati uniformemente. Quando i cartocci avranno raggiunto il giusto grado di doratura, toglieteli dall’olio con una pinza, facendo attenzione a non bruciarvi e riponeteli su un vassoio con della carta assorbente da cucina in modo da eliminare l’olio in eccesso.

  8. Non appena i cartocci si saranno intiepiditi, sfilate delicatamente i cannelli di alluminio e lasciateli raffreddare completamente. Quando saranno ben freddi, versate la crema di ricotta in un sac a poche con bocchetta liscia e farcite tutti i cannoli.

  9. Rotolateli nello zucchero semolato e servite i cartocci palermitani con la ricotta in tavola.

  10. cartoccini palermitani con la ricotta

I consigli di Franci

  • I cartocci palermitani con la ricotta si conservano in frigorifero per un giorno al massimo.
  • Si sconsiglia la congelazione.
  • Le gocce di cioccolato nella crema di ricotta possono essere sostituite con i canditi.
  • I cartocci possono essere cotti anche in forno statico alla temperatura di 180°C per 20 minuti.
  • Non perdetevi la ricetta dei CANNOLI SICILIANI.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.