Crea sito

Caldarroste

Ma voi sapete come fare le caldarroste in casa? Sono sicura di si, ma io vi rinfresco un po’ la memoria e, se per caso ci fosse qualcuno che ancora non sa come fare, con questo post si chiarirà le idee. In questa stagione in ogni angolo ella strada incontriamo qualcuno che vende le caldarroste e il loro profumo è talmente intenso che sembra chiamarti! Ecco che puntualmente ti fermi e ti fai riempire un cono di carta con queste prelibatezze tipicamente autunnali.

Oggi voglio aiutarvi a capire come fare le caldarroste in casa. Per prima cosa dovete sapere che la cottura delle caldarroste prevede l’utilizzo di una pentola particolare, alla cui base sono presenti dei grossi fori. Proprio grazie a questi fori la fiamma, passando attraverso di essi, arriva a contatto con le castagne senza bruciarle troppo.

Curiosi di scoprire la ricetta della mia nuova bontà? Seguitemi!

caldarroste-verticale

Caldarroste 

Ingredienti

1 kg di castagne.

Preparazione

Per prima cosa munitevi della padella tipica per cuocere le caldarroste, quella alla cui base sono presenti dei grossi fori. Il secondo da fare è quello di scegliere delle castagne che abbiano più o meno la stessa dimensione. È fondamentale controllare una per una le castagne scelte in modo da essere certi che siano completamente integre, senza macchie o buchi.

Con un coltellino appuntito e ben affilato, intaccate la superficie di ogni castagna con un taglio lungo per tutta la loro grandezza. Anche praticare questo taglio è fondamentale per l’ottima riuscita delle caldarroste, altrimenti in cottura scoppieranno! Dopo aver praticato i tagli su ogni castagna, versatele nella padella forata e ponetela sul fuoco. Cuocetele a fiamma moderata per circa 30 minuti rigirando spesso la padella con dei movimenti rotatori.

Una volta ottenuta una cottura omogenea ed uniforme, ponete le caldarroste in un piatto o un contenitore e servitele in tavola. Se volete essere ancora più scenografici, realizzate dei conetti di carta paglia (quella comunemente utilizzata per le fritture), e ponete le caldarroste all’interno. Le caldarroste vanno consumate ancora calde in modo da riuscire a spellarle facilmente. Si mantengono chiuse in un contenitore per due giorni al massimo.

caldarroste-orizzontale

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.