Baci di dama salati al parmigiano

I baci di dama salati al parmigiano sono degli sfizi molto golosi da poter servire in aperitivo o in un buffet come finger food. Sono davvero molto semplici sa preparare e andranno lettarmente a ruba. Io li ho preparati in occasione della giornata nazionale dei baci di dama e quindi ecco l’occasione migliore per mettersi in gioco e preparare un versione diversa da quella dolce che tutti conoscono.

Come sempre ringrazio il Calendario del Cibo Italiano, iniziativa promossa da AIFB, perché se sto sperimentando tutte queste bontà è solo grazie a questo bel progetto. Ora passo alla ricetta, siete curiosi di scoprire la versione salata dei dolcetti più golosi della pasticceria italiana? Seguitemi e scoprite la mia nuova bontà!

baci di dama salati
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:Per 20 baci di dama
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per la farcitura

  • 100 g Ricotta di pecora

  • 100 g Mandorle pelate
  • 100 g Farina 00
  • 80 g Parmigiano reggiano
  • 80 g Burro
  • 30 ml Vino bianco
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Nel bicchiere di un robot versate le mandorle e frullatele fino a ridurle in farina. Per evitare questa operazione potrete acquistare direttamente la farina di mandorle già pronta. Versate la farina in una ciotola e unite la farina 00. Aggiungete il burro tagliato a cubetti, il sale, il parmigiano e il vino bianco.

  2. Impastate rapidamente il tutto fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo che lascerete riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto dal frigo e iniziate a formare delle palline della grandezza di una nocciola. Ogni pallina dovrà pesare circa 10 g. Schiacciatele leggermente e ponetele su una leccarda foderata di carta forno.

  3. Distanziatele l’una dall’altra per evitare che in cottura si attacchino se troppo attaccate. Infornate in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti, quindi estraetele e lasciatele raffreddare. Preparate quindi la farcitura. Io non ho fatto nulla di particolare, ho semplicemente pesato e setacciato la ricotta di pecora in modo da renderla morbida e l’ho utilizzata in purezza.

  4. Se preferite, potrete aromatizzare la ricotta come meglio credete e con varie erbe aromatiche. Io l’ho inserita in un sac à poche e l’ho spremuta man mano sulla base di un biscottino. Coprite con l’altro biscottino e avrete ottenuto il vostro primo bacio di dama. Proseguite così fino ad esaurimento della farcitura.

  5. I baci di dama salati al parmigiano sono pronti per essere serviti come aperitivo o in un buffet, anche formale, come finger food.

  6. baci di dama salati

I consigli di Franci

  • I baci di dama salati al parmigiano si conservano per un paio di giorni i frigorifero, ben chiusi in un contenitore ermetico.
  • Sono ottimi serviti sia come aperitivo, sia come antipasto.
  • I miei biscottini pesavano 10 g l’uno. Ciò non toglie che li possiate fare anche un po’ più grandicelli, ma tenete presente che ne otterrete di meno!

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK.

Precedente Risotto con robiola uva e noci Successivo Torta integrale di carote e noci

Lascia un commento