Crea sito

Tasca d’agnello ripiena ovvero” U Vacand”

Buongiorno amiche, oggi parliamo della tasca d’agnello ripena ovvero “u vacand”
La tasca d’agnello o punta di petto  ripena è una  ricetta antica  tipica del mio paese.
Viene preparata da  quella parte meno pregiata dell’agnello e che in italiano viene chiamata “tasca”.
E’ una ricetta della tradizione povera contadina, tramandata dai nostri nonni, sicuramente non molto leggera, ma di un gusto particolare.
Vediamo cosa occorre per prepararla insieme.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tasca d’agnello ripiena ovvero “u vacand”

 

Ingredienti per 6 persone

1 punta di petto  d’agnello  o pancia di agnello  di circa 800 g aperta a tasca (è preferibile che questa operazione venga fatta dal macellaio).
3 uova
100 g di pecorino romano
prezzemolo tritato q.b.
pepe q.b.
pane raffermo .(c.ca 2- 3 cucchiai)
vino bianco q.b. per sfumare la carne
100 g di mortadella tagliata a  fettine.
200 g di scamorza a dadini
Per il sugo:
olio extra vergine di oliva q.b.
1 cipolla
1 litro di passata di pomodoro
Preparazione
Sbattere le uova e unire abbondante formaggio, prezzemolo e pepe, mortadella, scamorza e qualche cucchiaiata di pane raffermo in modo da raggiungere una consistenza cremosa e non liquida.
Versare il composto nella pancetta e “cucire” la tasca con ago e spago da cucina cercando di sigillare il bordo per non far fuoriuscire il ripieno
(oppure si possono usare degli spiedini di acciaio).
Scaldare l’olio in una casseruola, inserire la pancetta e far rosolare; successivamente aggiungere la cipolla (consiglio di aggiungere la cipolla dopo
aver rosolato un po’ la pancetta affinchè questa non si bruci e non diventi amara), sfumare con del vino bianco e aggiungere la passata di pomodoro.
Cuocere per circa due ore aggiungendo dell’ acqua, se necessario, per terminare la cottura.
Una volta freddo tagliare a fette e servitele irrorandole conil sugo caldo ottenuto.