Crea sito

Pasta alla poverella

Buongiorno amiche di Fragole e panna. Oggi parliamo della pasta alla poverella.
Vi spiego la storia di questo piatto. Da ragazzina mia nonna, quando parlava del periodo vissuto durante la guerra, faceva molto spesso riferimento anche alle loro abitudini alimentari, spiegava che molte cose non si mangiavano spesso, come la carne o il pesce, ma si utilizzavano i prodotti coltivati in campagna, quindi legumi, verdure e patate. Proprio parlando delle patate mi raccontava di questa pasta al forno cucinata sul fuoco dove appunto venivano utilizzate le patate al posto della carne. Proprio da questa sua storia ho riproposto alla mia famiglia questa ricetta. Naturalmente la mia ricetta è stata rivisitata, forse ha poco di povero, ma vi posso assicurare che è ottima. Vediamo cosa occorre…

Foto realizzata da Sabrina Cagnetta

Pasta alla poverella
Pasta alla poverella

Pasta alla poverella

Ingredienti:
3 patate medie
penne rigate q.b.
passata di pomodoro q.b.
100 g di prosciutto cotto tagliato a cubetti
2 mozzarelle medie
1 cipolla piccola
formaggio grana q.b.
sale q.b.
pepe q,b.
olio q,b.
Preparazione:
In una pentola mettere la passata di pomodoro con l’olio e la cipolla, salare, pepare e lasciare cuocere a fuoco basso.
Portare ad ebollizione in una pentola l’acqua salata ( dovrà contenere sia la pasta che le patate). Nel frattempo pulire, lavare e tagliare a cubetti non troppo grandi le patate. Appena l’acqua avrà raggiunto il bollore mettere le patate e subito dopo la pasta. Cucinare, ma togliere dal fuoco al dente. Condire una prima volta pasta e patate con la passata, il formaggio e il prosciutto. Inumidire le cocotte con della passata di pomodoro, aggiungere la pasta, aggiungere nuovamente grana, mozzarella e passata. Porre in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti, lasciare intiepidire e servire.

4 Risposte a “Pasta alla poverella”

I commenti sono chiusi.