Torrone di sesamo, la giuggiulena

Il torrone di sesamo è un dolce tipico delle prossime festività natalizie, si prepara in molte case e il profumo che emana questo torrone mentre si cuoce è sublime: non esistono parole per descriverlo, dovete provare a farlo per capire. Devo ringraziare la madre del mio ragazzo sia per la ricetta sia per la pazienza che ha avuto nello spiegarmi come preparare il torrone di sesamo: è una cuoca eccezionale ed è una gran perfezionista. Lo conoscevate? Qui da me lo chiamano anche giuggiulena, infatti a molti è più noto con questo nome (forse non l’ho scritto correttamente, ma qualcuno mi correggerà sicuramente). Eccovi la ricetta per prepararlo

torrone di sesamo la giuggiulena

Torrone di sesamo, la giuggiulena

Ingredienti:

  • 500 g sesamo
  • 300 g miele millefiori
  • 200 g zucchero
  • 200 g mandorle con la buccia
  • scorza di arancia grattugiata (2-3 arance)
  • diavolini e codette colorate
  • succo di arancia
  • foglie di arancia o di limone

La preparazione del torrone di sesamo non è tra le più complicate, ma dovrete prepararvi per tempo poichè va prima ripulito il sesamo: questa è la fase più delicata. Private il sesamo dei corpi estranei (con un controllo visivo eliminate tutte le parti piccole nere o che non sono semi di sesamo), lavatelo sotto acqua corrente fredda, usando un piccolo colino per eliminare tutto ciò che viene a galla (che non è buono e va buttato via). Mentre lo lavate fate attenzione che le eventuali pietruzze rimaste vadano a fondo. Ripetere più volte, fino a che il sesamo risulterà pulito. Mettete il sesamo in un contenitore (ad esempio una pirofila da forno bassa e grande) e fatelo asciugare molto bene, vicino a una fonte di calore (termosifone, caminetto) fino a che, al tatto, risulterà completamente asciutto (potrebbero volerci anche un paio di giorni, mescolate spesso il sesamo per farlo asciugare più velocemente).

Quando il sesamo risulterà asciutto, potrete passare alla preparazione del torrone di sesamo vero e proprio. In una pentola unite zucchero e miele e fate sciogliere, sul fornello, lo zucchero. Una volta che lo zucchero sarà sciolto, unite a questo composto il sesamo asciutto e le mandorle, e cominciate a mescolare e a cuocere. Dovrete mescolare di continuo per minimo 25 minuti. Il torrone di sesamo sarà pronto quando le mandorle, al loro interno, saranno tostate, o meglio assumeranno il colore della “tonaca del monaco” (citazione del ricettario di mia madre). Aggiungete le scorzette di arancia grattugiata e date una mescolata veloce. Togliete dal fuoco.

Bagnate il marmo con del succo di arancia e versate sopra, facendo attenzione a non bruciarvi, il composto di torrone bollente, livellate con un mattarello bagnato con acqua fredda (se serve bagnatelo più volte). Cercate di dare una forma abbastanza regolare, facendo in fretta perchè si raffredda velocemente. Cospargete la superficie con codette e diavolini e fate raffreddare.

Quando il torrone sarà freddo, tagliatelo a bastoni e poi a rombi e servite su foglie di arancia (vanno bene anche i pirottini di carta). Conservate in luogo asciutto in un contenitore a chiusura ermetica.

Dopo qualche giorno è normale che il torrone di sesamo rilasci un po’ di miele. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.