Pizza parigina veloce

La pizza parigina veloce è un’alternativa rapida, adatta anche a chi non è un asso in cucina, che ricorda il classico rustico, famoso in tutto il mondo, tipico della città di Napoli. E’ uno degli street food più conosciuti ed è buono sia caldo che freddo. Esistono tantissime versioni e quella che vi propongo oggi è quella base. Buona lettura.

pizza parigina veloce

Pizza parigina veloce

Ingredienti:

  • 1 rotolo di base pronta per pizza
  • sugo di pomodoro
  • 150 g prosciutto cotto
  • 200 g mozzarella
  • 1 rotolo di pasta sfoglia

Per preparare la pizza parigina veloce, per prima cosa preparate il sugo di pomodoro, avete due opzioni: condire semplicemente la passata a crudo con olio, sale e origano, oppure fare come ho fatto io, cioè cuocete brevemente la passata (15 minuti) con olio, sale, uno spicchio d’aglio e 2 foglie d’alloro (al termine della cottura ho eliminato aglio e alloro).

Accendete il forno e fatelo preriscaldare fino a 180°C, funzione statica; nel frattempo prepariamo la pizza parigina. Sistemate sulla leccarda del forno il vostro rotolo di base pronta per pizza (usate la carta forno del rotolo), cospargete la superficie con il sugo di pomodoro, continuate con le fette di prosciutto cotto, la mozzarella e di nuovo qualche fetta di prosciutto. Adagiate in ultimo il rotolo di pasta sfoglia e procedete con la chiusura dei bordi: fate questa operazione con molta cautela e molta accortezza, altrimenti in forno rischiate che il contenuto strabordi, rovinando il vostro lavoro. Fate dei tagli sulla superficie per permettere la fuoriuscita del vapore.

Cuocete per 25-30 minuti fino a doratura. Fate raffreddare per circa 10 minuti, tagliate e servite.

Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Precedente Tiramisù salato Successivo Risotto fave fresche e pecorino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.