Pasta e fave in umido

La pasta e fave in umido è un primo piatto goloso e leggero, perfetto in questo periodo di abbondanza di fave. Prima, o meglio fino all’anno scorso, non amavo molto le fave, specialmente se cotte. Ma come cambiano le cose! Adesso vado sempre in cerca di ricette nuove da provare, come questa che mi è stata gentilmente regalata dalla mamma del mio fidanzato (avevo assaggiato le fave preparate da lei e me ne sono innamorata). Ecco la semplice ricetta per preparare la pasta e fave in umido.

pasta e fave in umido

Pasta e fave in umido

Ingredienti per 2 persone:

  • 800 g fave fresche da sbucciare (otterrete circa 200 g di fave)
  • mezza cipolla bionda
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • paprica dolce q.b. (la mia colora molto e ne ho usato un cucchiaino raso)
  • acqua q.b.
  • finocchietto selvatico (quello a ciuffi) 3 rametti
  • 120 g pasta (io per esigenze di dieta uso pasta integrale, ma va bene anche quella di semola)
  • una grattugiata di pecorino romano (solo se desiderate arricchire il piatto)

Prepariamo insieme la pasta e fave in umido. Le fave preparate in questo modo sono perfette anche per essere consumate sole, con qualche crostino, poichè sono già molto saporite da sole.

Sbucciate le fave e togliete quella lunetta che hanno in cima, spingendola via con il dito o aiutandovi con un coltello (non usate le unghie, rischiate di rovinare la buccia e poi in cottura le fave si spaccano). Non serve eliminare la buccia delle fave: se trovate delle fave un po’ più grandi sbucciatele, perchè sicuramente la pellicina sarà più spessa e amara.

Lavate accuratamente le fave; tagliate a pezzi piccoli mezza cipolla bionda e mettetela in una pentola, unite a questa le fave, olio, sale, paprica dolce e accendete il gas.

Fate cuocere giusto un paio di minuti a fuoco vivo, poi coprite con acqua, unite il finocchietto e abbassate la fiamma. Cuocete a fiamma dolce fino a che le fave non risulteranno morbide (se necessario aggiungete altra acqua). A cottura terminata eliminate i rametti di finocchietto selvatico.

Bollite la pasta e conditela con un bel po’ di fave in umido. Se lo gradite, in ultimo aggiungete una bella grattugiata di pecorino romano. Buon appetito!

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook FORNO E FORNELLI per non perdere nessuna novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.