Crea sito

Pandolce genovese

Il pandolce genovese basso, conosciuto anche come panettone genovese, è un dolce tipico natalizio della Liguria, lo si trova praticamente ovunque, ed è facilissimo da fare in casa. La lista degli ingredienti ricorda molto quella del panettone classico, con la differenza che questo pandolce ha una consistenza completamente diversa da quella del panettone tradizionale milanese, e non si usa il lievito di birra.
Scorri per leggere la ricetta!

pandolce genovese basso
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il pandolce basso genovese

  • 300 gfarina 00
  • 100 gzucchero
  • 80 gburro (a temperatura ambiente)
  • 1uovo
  • 80 glatte parzialmente scremato
  • 12 glievito in polvere per dolci
  • 160 gfrutta candita (mista)
  • 20 gpinoli
  • 1 pizzicosale
  • 200 guvetta

Strumenti per la preparazione del panettone genovese

  • Ciotola
  • Teglia
  • Carta forno
  • Spianatoia
  • Coltello
  • Alluminio
  • Canovaccio

Come fare il pandolce genovese

  1. Per preparare il pandolce genovese, per prima cosa occupati dell’uvetta.

  2. Sciacquala sotto un getto di acqua corrente e tamponala con un canovaccio pulito.

  3. In una ciotola metti il burro tagliato a pezzetti, aggiungi lo zucchero, la farina, il lievito, uovo e sale. Impasta fino ad ottenere un composto omogeneo.

  4. Sposta l’impasto su una spianatoia infarinata, allargalo leggermente con le mani e metti al centro la frutta candita, l’uvetta e i pinoli.

    Lavora il tutto finchè non sarà perfettamente amalgamato.

  5. Forma un disco del diametro di 12 cm e alto circa 3 cm. Posalo su una teglia ricoperta di carta forno, e con un coltello incidi la superficie. L’incisione è a tuo piacere, io ho fatto una stella, anche se in cottura poi non si vede più.

  6. Cuoci in forno preriscaldato, funzione statica, a 180°C per 45-50 minuti. Fai la prova stecchino per capire quando è perfettamente cotto.

    Se durante la cottura noti che la superficie si brunisce troppo, coprila con un foglio di alluminio.

  7. Buon appetito!

Conservazione

  1. Si conserva anche per 3 settimane in un busta per alimenti.

Consigli

  1. Puoi usare la frutta candita che preferisci, ma per dare un tocco di colore puoi utilizzare quella mista. Altrimenti sono consigliati cedro e arancia.

  2. Puoi sostituire i pinoli con altra frutta secca, o fare un mix della stessa.

  3. Per impastare puoi utilizzare tranquillamente un’impastatrice o la planetaria.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.