Melanzane arrostite sottolio

Le melanzane arrostite sottolio sono una ricetta semplice da realizzare e perfetta per conservare in frigo le nostre melanzane e averne sempre una bella scorta per aperitivi e antipasti. Secondo voi è possibile cibarsi solo di zucchine e melanzane durante l’estate? Secondo me sì: io ne sono l’esempio! Esistono tante di quelle ricette con le zucchine e ricette con le melanzane da poterne fare una diversa ogni giorno. Ecco la proposta di oggi….e buona lettura!

Melanzane arrostite sottolio

Melanzane arrostite sottolio

Ingredienti:

  • melanzane violette (a mio parere sono molto meglio delle melanzane classiche)
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • spicchi di aglio q.b.
  • mentuccia fresca.

Vi serviranno inoltre:

  • padella o piastra per grigliare
  • contenitore basso e a chiusura ermetica.

Preparare le melanzane arrostite sottolio è abbastanza semplice, non ci sono quantitativi giusti perchè potete farne quante ne volete.

Prendete le vostre melanzane violette, lavatele molto bene, eliminate il picciolo e tagliatele a fette spesse 5-6 mm. Salate entrambi i lati di ogni fetta.

Nel frattempo fare riscaldare molto bene una padella antiaderente o una griglia in ghisa e cuocete le vostre fette di melanzana, 3-4 minuti per lato girando di tanto in tanto. Saranno cotte quando lo spessore sarà quasi dimezzato. Proseguite così con tutte le fette di melanzana. Fate raffreddare.

Adesso tagliate a pezzi piccoli i vostri spicchi di aglio e lavate per bene la mentuccia.

In un contenitore basso adatto per la conservazione dei cibi in frigo, possibilmente con chiusura ermetica, cominciate a riporre le vostre melanzane arrostite procedendo così: melanzane arrostite-uno spruzzo di aceto e poco sale (regolatevi in base a quanto avete salato le melanzane in cottura)-pezzetti di aglio-foglioline di mentuccia-olio…e ricominciate.

Una volta che avrete terminato le melanzane, coprite di olio, tappate bene e riponete in frigo per almeno 24 ore prima di consumare. Si possono conservare per massimo 5 giorni. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.