Lamponi fermentati sottovuoto

I lamponi fermentati sottovuoto sono semplicissimi da preparare, sono buoni sia col dolce che col salato e si conservano a lungo. La passione per gli alimenti fermentati aumenta sempre più, e ogni volta che vedo qualche frutta o qualche verdura particolare mi viene voglia di sperimentare. La settimana scorsa, passando davanti al banco frigo, ho visto i lamponi e mi si è accesa una lampadina. I frutti di bosco, infatti, sono davvero semplici da trattare. La fermentazione sottovuoto è basilare, e potrete procedere solo se avete a disposizione la macchina adatta per fare il sottovuoto. Vediamo insieme come fare. La durata della fermentazione varia, come detto nell’articolo introduttivo, in base a varie condizioni, come ad esempio la temperatura ambientale. Nel mio caso, ci sono voluti 5 giorni.

lamponi fermentati sottovuoto
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 130 g lamponi freschi
  • 3 g Sale

Preparazione

  1. Per preparare i lamponi fermentati sottovuoto come prima cosa procuratevi dei lamponi. Se conoscete qualcuno che ha dei lamponi biologici è meglio, potrete utilizzarli senza lavarli, altrimenti sciacquateli velocemente sotto acqua fredda corrente. Tamponateli velocemente con della carta cucina e metteteli in una busta per sottovuoto. Aggiungete il sale e cercate di distribuirlo uniformemente su tutti i lamponi. Procedete col sottovuoto, lasciando uno spazio in cima alla busta per creare una sorta di camera d’aria.

  2. Lasciate riposare i lamponi, finchè la busta comincerà a gonfiarsi. La fermentazione comincia subito, ma solo quando la busta si gonfia ve ne renderete effettivamente conto.  Se la busta si gonfia troppo e rischia di scoppiare, bucate con un ago un angolo, provate il prodotto e se vi soddisfa proseguite con la fase successiva, altrimenti ripristinate il vuoto.

  3. Aprite la busta e separate la parte liquida dalla parte solida e conservate in frigo.

  4. La parte solida può essere utilizzata così com’è oppure potete passarla in un colino e ricavarne una salsa, una sorta di coulisse.

  5. Potrete utilizzare i lamponi fermentati sottovuoto su dolci e salati: secondo il mio modesto parere l’abbinamento perfetto è con la carne alla piastra. Utilizzate i lamponi fermentati a crudo, come accompagnamento, oppure potete bagnare, con la parte liquida, la carne durante la cottura.

Note

Precedente Ricette con le fragole Successivo Pasta zucchine e tonno al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.