Gnocchi di barbabietola

Gli gnocchi di barbabietola sono una preparazione base per un primo piatto goloso e semplice. Oramai avete capito che ho una particolare passione per gli gnocchi, e per la pasta fatta in casa in generale: non la comprerei più, se solo avessi tanto tempo per preparare la pasta fresca ogni giorno, ma ahimè gli impegni sono tanti e il tempo è poco. Mi piace però poter preparare questi gnocchi in anticipo e….non aggiungo altro, troverete tutti i dettagli nella ricetta!

Gnocchi di barbabietola
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 100 g Barbabietole precotte
  • 100 g Patate
  • 1 pizzico Sale
  • q.b. Farina 00

Preparazione

  1. Per preparare gli gnocchi di barbabietola come prima cosa dovete bollire le patate: serviranno 100 g di patate già bollite, quindi calcolate in base alla quantità di gnocchi che volete preparare. Bollite le patate in acqua leggermente salata, con tutta la buccia, mettendole in acqua fredda e calcolando che devono risultare morbide se bucate con una forchetta: ci vogliono circa 20 minuti.. Una volta che saranno cotte, scolatele e sbucciatele, schiacciatele e fatele raffreddare. Quando le patate sono fredde, sono più semplici da lavorare con le mani e assorbono meno farina.

  2. Nel frattempo potete dedicarvi alla preparazione della barbabietola: fatela a tocchetti (magari usate dei guanti per maneggiarle, perchè colorano parecchio) e frullatele, fino ad ottenere una purea.

  3. In una ciotola mettete lo stesso peso di patate e di purea di barbabietola: nella ricetta sono indicati 100 g di patate e di barbabietola per 2 persone, ma potete anche aumentare le dosi. Cominciate a impastare. Aggiungete farina finchè ne prendono. L’impasto deve risultare abbastanza compatto da essere maneggiato senza che vada a pezzi.

  4. Formate dei rotolini da 2 cm di diametro, tagliateli a tocchetti lunghi 2 cm e poi passateli sul rigagnocchi per fare le righine. Cospargeteli con poca farina e poggiateli su un canovaccio pulito. Fateli asciugare 1 ora prima di cuocerli. Se ne avete preparati troppi, potrete congelarli: disponeteli su una guantiera, congelateli per una notte e poi conservateli in sacchetti da alimenti. Cuocetele ancora congelati. Buon appetito!

Note

Precedente Crauti fatti in casa, ricetta verdure fermentate Successivo Ricette con le fragole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.