Caffè in ghiaccio o caffè leccese

Il caffè in ghiaccio, o caffè leccese, è un modo semplice e tipico per servire il caffè. Come potete già immaginare da soli, il titolo non è affatto casuale: questa preparazione è tipica della zona di Lecce, e in generale di tutto il Salento. Questa estate ho avuto una dritta e ho pensato di replicare il caffè in ghiaccio in casa. Ha un sapore davvero particolare: non è né freddo né caldo, e l’aroma di mandorla sta benissimo col gusto intenso di caffè appena fatto. Non servono grandi doti culinarie per farlo, solo 3 semplici ingredienti. Esistono, ovviamente, tantissime versioni di questo caffè in ghiaccio: la mia versione di oggi è quella leccese, col latte di mandorla, ma esiste anche la versione senza latte di mandorla e quella soffiata, in cui si “soffia” il ghiaccio con il vapore. Vi lascio alla preparazione.

caffè al ghiaccio

Caffè in ghiaccio o caffè leccese

Ingredienti per 1 caffè in ghiaccio:

  • 1 caffè espresso amaro
  • 3 cucchiai di latte di mandorla
  • cubetti di ghiaccio q.b.

Il caffè in ghiaccio si prepara e si consuma subito. Preparate un buon caffè espresso, va benissimo quello con la moka, e se non l’avete ancora letto in questo articolo ci sono tantissimi suggerimenti per ottenere un risultato perfetto ed assicurato.

Una volta che il caffè sarà pronto, mettete in un bicchiere capiente 5-6 cubetti di ghiaccio (deve essere pieno a metà), versate nel bicchiere 3 cucchiai di latte di mandorla, aggiungete il caffè, mescolate velocemente il tutto e sorseggiate il vostro caffè al ghiaccio. Non è buonissimo? Se avete suggerimenti, spunti e curiosità sulla preparazione lasciateli nei commenti, sarò lieto di aggiungerli alla ricetta. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

 
Precedente Patate filanti in padella Successivo Tortine alle carote, ricetta semplice e sana

Lascia un commento