Arancini di riso fritti

Arancini di riso fritti: sono un classico street food, buonissimi e semplicissimi da preparare. In questa ricetta vi spiego come farli, passo passo, per ottenere un risultato perfetto come quello della rosticceria. Ma badate bene: VENGONO PERFETTI FRITTI, vi sconsiglio di farli al forno, non avrete un buon risultato. Se proprio non vi va di friggere, preparate questi arancini di riso al forno (qui la ricetta). Ma veniamo alla nostra ricetta. Grazie a mia sorella che ha realizzato quasi totalmente questa ricetta, con una mia piccola collaborazione 😉

Arancini di riso fritti

Arancini di riso fritti

Ingredienti per 16 arancini:

Per la preparazione del risotto allo zafferano:

  • 600 g riso originario
  • ½ cipolla a pezzetti
  • 1 l brodo vegetale
  • 150 g parmigiano grattugiato
  • 1 bustina di zafferano
  • Sale e pepe q.b.

Per la farcitura:

Per la pastella di copertura:

  • 250 g farina 00
  • 370 ml acqua
  • Sale

Per la finitura finale e la cottura:

  • Pangrattato q.b.
  • Olio di semi per friggere

Preparare gli arancini di riso fritti sarà divertente.

Potrete congelarli, una volta pronti di tutto, e poi friggerli DA CONGELATI ogni volta che ne avrete voglia.

Partiamo con la preparazione del classico risotto allo zafferano: in una pentola antiaderente tagliuzzate la cipolla, unite l’olio e soffriggete. Aggiungete il riso e, un mestolo alla volta, il brodo vegetale. Prima di aggiungere un mestolo, assicuratevi che quello precedente si sia completamente assorbito. In ultimo, trascorso il tempo di cottura, spegnete, regolate di sale e di pepe, aggiungete il parmigiano e la bustina di zafferano sciolta in poco brodo vegetale. Mantecate il tutto a fuoco spento. Disponete su una spianatoia coperta di carta forno il risotto, spianate e fate raffreddare completamente. Raffreddandosi, il risotto diventerà sodo, leggermente appiccicoso e maneggiabile.

Nel frattempo preparate la pastella mescolando, in una ciotola capiente, energicamente, acqua, sale e farina, per evitare la formazione di grumi. Riponete in frigo

In questo frangente potete anche dedicarvi alla preparazione del ragù (cliccate qui per la ricetta), e dei piselli bolliti.

Nel momento della formazione degli arancini di riso TUTTI GLI INGREDIENTI devono essere ben freddi.

Quando il risotto sarà freddo, dividetelo in 16 porzioni uguali. Prendete una porzione e schiacciatela sulla vostra mano, al centro ponete un cucchiaio di ragù (senza esagerare), un cucchiaio di piselli, qualche cubetto di formaggio, e formate la classica polpetta. Continuate così fino a completamento degli ingredienti.

A questo punto rivestite l’arancino di riso con la pastella, ruotandolo per farla aderire ovunque, eliminate l’eccesso e passatelo nel pangrattato.

Se volete potete friggere subito, in olio fondo e caldo a fiamma medio bassa, per permettere al calore di arrivare fino al cuore del vostro arancino, altrimenti mettete in una teglia di alluminio e congelate. Potrete friggere i vostri arancini ancora congelati e gustarli quando preferite. Buon appetito!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook FORNO E FORNELLI per restare sempre aggiornato su novità e quant’altro.

Vuoi ricevere comodamente le tutte le ricette sulla tua posta elettronica? Iscriviti alla NEWSLETTER DI FORNO E FORNELLI, è gratuita! Clicca e procedi: vai al form di iscrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.