Crea sito

Vellutata di zucca e carote allo zenzero e curcuma*

La zucca è un ortaggio antichissimo; è originaria dell’America Centrale e i primi semi trovati in Messico risalgono a circa 8.000 anni fa.

Come le angurie, i meloni, le zucchine e i cetrioli, le zucche appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee. Esistono diverse varietà di zucca, che si distinguono non solo per la forma e le dimensioni, ma anche per il gusto e l’utilizzo in cucina. Le due famiglie più diffuse sono la Cucurbita maxima e la Cucurbita muschata. Alla prima appartengono le varietà invernali, grandi zucche tonde, come la zucca delica, la zucca Marina di Chioggia o la Quintale.

Tra le zucche della specie Cucurbita muschata, che sono di forma oblunga o forma di clava o bottiglia, con la buccia tendente al giallo, le varietà più note sono la zucca butternute e la zucca violina.

Povera di grassi e dotata di poche calorie, la zucca può essere impiegata per ogni piatto del menù, dall’antipasto al dolce; inoltre possiede diverse proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto è ricca di potassio, elemento importante per la salute del cuore, dei muscoli e dello stomaco. Contiene beta carotene che rinforza le difese immunitarie; è un precursore della vitamina A, che aiuta a mantenere sana pelle, denti e ossa. Inoltre è utile per la salute della vista rallentando il declino della funzione retinica.

I semi possono essere usati come vermifugo, la polpa e il succo, invece, vengono utilizzati come diuretici e per regolare le funzioni intestinali.

Ma non è tutto: grazie a particolari sostanze chiamate alfaidrossiacidi, aumenta il rinnovamento cellulare che leviga la pelle e la rende più luminosa. Secondo alcune ricerche, poi, il consumo di questo ortaggio assicura una preziosa azione antiossidante al nostro organismo proteggendo le cellule dall’invecchiamento e contrastando i radicali liberi.

Un consiglio: per testare il grado di maturazione all’acquisto, è sufficiente “colpirla” con le nocche della mano e verificare che emetta un suono sordo. Il picciolo, poi, deve essere morbido e ben “attaccato” alla zucca, e la buccia senza ammaccature.

Lo zenzero è molto apprezzato in cucina come spezia, ma possiede anche interessanti proprietà.

Lo zenzero è un ottimo antinfiammatorio naturale e digestivo ed è tra i migliori antinausea e antivertigine naturali.

Nella medicina tradizionale dell’Estremo Oriente, lo zenzero è impiegato nel trattamento dell’osteoartrite, dell’influenza, come stimolante del cuore, come protettivo della mucosa gastrica.

Dal canto suo la curcuma, per le sue proprietà benefiche e curative, è tradizionalmente impiegata nella medicina ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese.

La pianta è conosciuta per l’azione depurativa, in particolare ottima per il fegato, ha inoltre azione antiossidante e fluidificante del sangue.

Il suo principio attivo più importante, la curcumina, secondo recenti studi avrebbe proprietà antitumorali, perché capace di bloccare l’azione di un enzima ritenuto responsabile dello sviluppo di diversi tipi di cancro. Questo principio attivo conferisce alla curcuma anche un’azione antinfiammatoria e analgesica, ottima dunque per dolori articolari, artrite e artrosi.

Per questa vellutata di zucca e carote allo zenzero e curcuma, ho utilizzato la varietà delica, dalla polpa soda e piuttosto asciutta; in questo modo non è stato necessario aggiungere patate alla preparazione. Se non trovate questo tipo di zucca (va molto bene anche la mantovana, anche se più dolce), aggiungete alla ricetta circa 500 g di patate, per ottenere la giusta densità.

  • Preparazione: 50 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 500 g Zucca delica
  • 300 g Carote
  • 1 Scalogno
  • 1 radice Curcuma fresca
  • 1 radice Zenzero fresco
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Per preparare la vellutata di zucca e carote allo zenzero e curcuma, anzitutto affettate lo scalogno e rosolatelo con un filo d’olio in una pentola capiente. Aggiungete la zucca tagliata a cubetti e le carote affettate, salate e lasciate rosolare per una decina di minuti.

    Come ho detto se avete scelto una varietà di zucca diversa dalla delica (o dalla mantovana), e quindi più ricca di acqua, aggiungete alla preparazione anche 500g di patate tagliate a cubetti, che vi permetteranno di ottenere la giusta cremosità.

    Quando la verdura è rosolata aggiungete la radice di curcuma pelata e tagliata a pezzettini, coprite il tutto con acqua (ve ne occorreranno circa 750 ml), coprite e portate ad ebollizione. Fate cuocere la zucca e le carote per 30 minuti a pentola coperta, quindi frullate il tutto con un frullatore ad immersione.

    Aggiungete alla vellutata di zucca e carote un pezzetto di radice di zenzero fresca grattugiata (circa 2-3 cm), regolate di sale e servite ben caldo accompagnando eventualmente da crostini di pane rosolati in padella con un filo d’olio.

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.