Crea sito

Pomodori secchi sott’olio *

Quando ero bambina, e andavo in vacanza da mia nonna preparare i pomodori secchi da conservare per l’inverno era un must.

I pomodori rossi e polposi si asciugavano al sole assumendo un colorito bruno e un sapore ed un profumo indescrivibili, niente a che vedere con i pomodori secchi che si trovano in commercio e che sono perlopiù asciugati in appositi forni. Quelli asciugati al sole conservano il loro sapore e la consistenza croccante anche dopo mesi nel barattolo sott’olio.

Sono semplicissimi da fare, gli ingredienti che vi occorrono sono due: dei buoni pomodori San Marzano belli maturi e…il sole!

INGREDIENTI

Pomodori San Marzano maturi (non esiste una quantità, dipende da quanti ne volete conservare, ma diciamo almeno 2 kg)

Sale

Origano

Aglio

Peperoncino secco (facoltativo)

Olio extravergine d’oliva

Aceto bianco

PROCEDIMENTO

Per preparare i pomodori secchi sott’olio anzitutto dovete essiccare i pomodori. Prendete dei bei San Marzano maturi, lavateli e asciugateli accuratamente, quindi tagliateli a metà e metteteli su di una tavola di legno rivestita con della carta dei sacchetti del pane. Salateli in superficie e metteteli al sole.

Perchè siano sufficientemente asciutti saranno necessari 2-3 giorni, ma dovete avere l’accortezza di ritirare i pomodori alla sera quando non c’è più il sole ed esporli nuovamente il giorno successivo.

Dopo due o tre giorni di sole i pomodori si presenteranno ben asciutti e di un colore ambrato

A questo punto dovete trattarli con l’aceto per eliminare eventuali impurità ed aumentarne la conservabilità.

In una pentola capiente mettete 2 litri d’acqua e due bicchieri di aceto bianco, quindi portate a bollore. Quando l’acqua bolle tuffatevi i pomodori secchi e fate riprendere il bollore, quindi scolateli e poneteli ad asciugare ben distesi su di un canovaccio asciutto.

Se non volete metterli tutti sott’olio potete anche conservarli (senza trattarli con l’aceto) in un sacchetto di carta chiuso in una busta di plastica. Si conservano in un luogo fresco e asciutto per diversi mesi e possono essere utilizzati per insaporire sughi di pomodoro o altre pietanze.

Quando i pomodori sono ben asciutti tagliateli con le forbici a pezzi non troppo piccoli e conditeli in una terrina con olio, origano e qualche spicchio d’aglio tagliato a pezzettini (se vi piace un gusto più deciso potete aggiungere anche un poco di peperoncino, mi raccomando utilizzate sempre spezie essiccate, tranne l’aglio, perchè il peperoncino fresco potrebbe fermentare nell’olio compromettendo la conservazione del prodotto).

Mescolate bene in modo da insaporire il tutto dopodichè ponete i pomodori secchi dentro barattoli ben puliti e sterilizzati, pressando bene per non lasciare troppi spazi vuoti.

Aggiungete olio fino a riempire tutto il barattolo, ma non tappate subito, infatti il livello dell’olio tenderà a scendere man mano che si infilerà in tutti gli interstizi, quindi lasciate i barattoli aperti fino al giorno dopo, verificate se è necessario aggiungere dell’altro olio per ripristinare il livello, poi chiudete bene i barattoli e riponeteli in un luogo fresco fino al momento del consumo.