Crea sito

I panini del Folletto Panettiere

Questi panini sono l’ideale per chi deve mangiare fuori casa. Che sia per la merenda per la scuola, il pranzo veloce in ufficio o per una scampagnata all’aperto, questi panini saranno perfetti da farcire in tutti i modi, sia dolci che salati.

Morbidi e bassi, quasi delle focaccine, proprio per essere farciti, trasportati e mangiati più facilmente. Io di solito ne preparo una discreta quantità, che metto in freezer e scongelo all’occorrenza. Se vi piacciono più croccanti, vi dò un suggerimento: tagliateli a metà come se doveste farcirli, passateli qualche minuto nel tostapane, lasciateli raffreddare e poi farciteli secondo il vostro gusto. In questo modo avranno una piacevole crosta croccante.

INGREDIENTI

250 g di lievito madre rinfrescato

1 kg di farina 00

650 ml di acqua

4 cucchiai di olio extravergine d’oliva

2 cucchiaini di malto d’orzo in polvere

2 pizzichi di sale

PROCEDIMENTO

Nella ciotola della planetaria mettete la farina, il lievito madre, l’olio, il malto e 550 ml di acqua, e iniziate ad impastare. Quando tutti gli ingredienti sono amalgamati in una massa compatta, mettete il sale ed iniziate ad aggiungere i restanti 100 ml di acqua poco per volta. Aggiungete l’acqua un paio di cucchiai per volta dopo che la precedente sia stata tutta assorbita.

Quando avrete aggiunto tutta l’acqua l’impasto dovrà risultare morbido e ben incordato, come si vede in questo video

Incordatura impasto

Lasciate riposare l’impasto nella ciotola dell’impastatrice per circa un’ora coprendolo con una pellicola. Trascorso questo tempo girate l’impasto sulla spianatoia infarinata e lavoratelo con le mani fino a formare una bella palla. Coprite l’impasto con la ciotola dell’impastatrice capovolta o con un’altra ciotola capiente e lasciatelo lievitare per tre ore.

Dopo tre ore procedete con un giro di pieghe di rinforzo, quindi coprite nuovamente e dopo un’ora fate un secondo giro di pieghe. A questo punto coprite ancora con la ciotola e lasciate lievitare ancora per due/tre ore, fino al raddoppio.

Quando l’impasto è raddoppiato procedete a confezionare i panini. Con l’aiuto di una spatola prelevate dall’impasto dei pezzi del peso che desiderate (dipende da quanto grandi volete i vostri panini). Appiattite ogni pezzo con le dita premendo delicatamente sulla spianatoia infarinata (un pò come se doveste stendere la pizza), lo spessore ideale è intorno al centimetro.

Mettete tutti i panini in teglia su un foglio di carta forno, copriteli con un canovaccio e lasciateli lievitare per un’altro paio d’ore. Quando i panini sono ben gonfi è il momento di infornarli. Mettete su ogni panino un filo d’olio e cuoceteli in forno statico a 220° per venti minuti.

una volta sfornati lasciateli raffreddare, poi potete metterli in freezer per averne sempre una bella scorta

QUALCHE IDEA PER LA FARCITURA

Sopratutto per il pranzo fuori casa eccovi qualche idea per farcire i vostri panini:

  • tonno, maionese e zucchine trifolate con aglio e basilico
  • bresaola, finocchi crudi tagliati sottili, olive taggiasche snocciolate e maionese
  • prosciutto crudo, ricotta, pomodoro fresco, olive, basilico e maionese
  • petto di pollo cotto in padella (o alla piastra), spinaci saltati con olio e salsa al curry
  • scaloppina di vitello al burro, maionese e zucchine trifolate

BUON APPETITO!