Crea sito

Cosciotto di tacchino arrosto

Sulla tavola di Natale il tacchino arrosto è sicuramente un classico in diverse parti del mondo. Io però non faccio parte di una famiglia numerosa, per cui cucinare un intero tacchino significherebbe mangiarne minimo fino a capodanno!!!

Oltretutto cucinare un tacchino intero richiede una serie di accorgimenti perchè la cottura sia uniforme e il petto non risulti stopposo rispetto alle altri parti dell’arrosto.

Io ho risolto tutti i problemi preparando un cosciotto di tacchino arrosto: la tradizione è rispettata, la preparazione è semplice e il sapore è favoloso!! Così buono che a casa mia me lo chiedono tutto l’anno, non solo a Natale!

  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Una sovraccoscia di tacchino del peso di circa 1 kg
  • q.b. Sale
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 pizzico Maggiorana
  • 1 pizzico Erba cipollina
  • 1 cucchiaino Semi di coriandolo

Preparazione

  1. Riscaldate una padella in acciaio dal fondo spesso, di quelle che non richiedono condimento per la cottura. Prendete il cosciotto di tacchino e fatelo rosolare bene da tutti i lati senza aggiungere condimento. Salate e insaporite con le spezie in maniera uniforme, quindi chiudete il coperchio e fate cuocere a fuoco dolce per circa un’ora e mezza/due.

    Rigirate di tanto in tanto la carne; il cosciotto di tacchino arrosto è cotto quando vedete la carne che inizia a staccarsi dall’osso e infilzandolo con la forchetta risulta bella tenera. Se dovesse rimanere troppo liquido nella pentola a fine cottura togliete il coperchio e alzate la fiamma in modo da far restringere il sugo.

    Servite ben caldo con contorno a piacere, tipo patate al forno, ottimo anche con carote brasate o cavolfiore.

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.