Come fare le melanzane grigliate

Dimenticate le melanzane grigliate secche e stoppose che per rendere gradevoli dovevate immergerle in un bagno di olio e aceto perdendo completamente il gusto dell’ortaggio principale!
Con questo tutorial imparerete un modo semplice ed infallibile per fare le melanzane grigliate che rimangono morbide e polpose e si possono consumare così come sono, senza bisogno di marinatura, e soprattutto utilizzando pochissimo olio.
Quindi bando alle ciance e vediamo subito come fare le melanzane grigliate più buone che avete mai assaggiato.

melanzane grigliate
DifficoltàMolto facile
CostoMolto economico
Tempo di preparazione1 Ora

Materiali

  • melanzane
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Strumenti

  • tagliere
  • coltello
  • bistecchiera in ghisa
  • pentola con coperchio

istruzioni

  • Per cucinare delle perfette melanzane grigliate il primo step importante è la scelta delle melanzane. Può sembrare banale e si potrebbe pensare che tutte le melanzane sono adatte ad essere grigliate, ma non è così. Le melanzane lunghe non si prestano ad essere grigliate, perchè necessitano di essere lasciate sotto sale a spurgare per non risultare amare, mentre quelle tonde hanno una polpa molto spugnosa che assorbe troppo olio, quindi anche queste non sono adatte. La varietà ideale per fare le melanzane grigliate è dunque quella ovale, che esiste in diverse varietà (nera, viola, bianca e striata) ma si riconosce facilmente proprio per la sua forma oblunga.

  • La seconda cosa importante per preparare delle ottime melanzane grigliate è il taglio.

    Anzitutto le fette devono avere il più possibile lo stesso spessore ed essere uniformi; infatti uno spessore non omogeneo porterebbe inevitabilmente ad una cottura non uniforme rischiando di ritrovarvi con una fetta con parti bruciacchiate e altre ancora crude.

    Lo spessore ideale perchè le fette di melanzana non si asciughino troppo è di 3/4 mm, se non siete sicuri di poter realizzare delle fette uniformi utilizzando il coltello potete aiutarvi con una mandolina.

  • A seconda poi della preparazione che andrete a realizzare decidete se tagliare le melanzane nel senso longitudinale (ottenendo così delle fette ovali) che saranno ideali per cucinare ad esempio un ottima parmigiana di melanzane light

  • melanzane grigliate

    oppure in senso trasversale ottenendo delle fette tonde che saranno perfette da servire come contorno.

  • A questo punto siete pronti per grigliare le vostre melanzane. Per farlo utilizzate una bistecchiera di ghisa che farete scaldare molto bene, ma che terrete poi a fuoco non troppo alto per non rischiare di bruciare le melanzane.

    Cuocete le fette di melanzana per circa 5 minuti, rigirandole due o tre volte per cuocerle uniformemente.

  • melanzane grigliate

    Infine arriva la parte importante, quella che vi permetterà di ottenere delle melanzane grigliate morbide e polpose.

    Man mano che le fette di melanzana sono cotte dovrete metterle in una pentola (a fuoco spento mi raccomando!), salarle e condirle con un filo d’olio EVO, quindi chiudete la pentola con il coperchio e lasciate riposare. Procedete in questo modo mettendo nella pentola le fette di melanzana a strati man mano che sono cotte e condendo ogni strato con sale e olio.

    Quando tutte le melanzane saranno cotte lasciatele riposare nella pentola con il coperchio finchè non saranno fredde.

  • A questo punto le vostre melanzane grigliate saranno pronte per essere consumate così come sono oppure per essere utilizzate per altre preparazioni.

    A piacere potrete condirle con un pò di aceto, uno spicchio d’aglio tritato, del prezzemolo, dell’origano o del peperoncino.

Come conservare le melanzane grigliate

Una volta fredde le melanzane grigliate si conservano in frigo in un contenitore ermetico per diversi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.