Devil’s Food Cake – alias la Torta del Diavolo

La Devil’s Food Cake (o semplicemente Devil’s Cake) è una delle torte della tradizione americana, più golosa e replicata al mondo. La ricetta appare per la prima volta nel 1902, nel libro “Mrs. Rorer’s New Cookbook” di Sarah Tyson Rorer, diffondendosi sistematicamente in altri libri di cucina e riviste, a partire dal 1913. La versione originale, era diversa da come la conosciamo oggi e per molti versi, più vicina alla Red Velvet Cake, in quanto si componeva di strati di torta rossi (dati, tra l’altro dall’impiego di colorante rosso), farciti di crema bianca alla vaniglia. Negli anni ’60 i coloranti vennero pressoché aboliti, perché ritenuti cancerogeni, e la torta assunse il colore del cioccolato, della tonalità mogano, che la contraddistingue, per via della reazione del bicarbonato con il cacao. Subendo ulteriori modifiche, giunge alla ricetta attuale, che prevede strati di torta al cacao, farciti da un ricco e corposo frosting al cioccolato. Inizialmente, forse il nome era dovuto al colore rosso degli strati, mentre attualmente si potrebbe “imputare” al quantitativo di cioccolato decisamente superiore ad altre torte, che la rendono golosamente “peccaminosa”. La ricetta che vi propongo è dell’insuperabile Martha Stewart (unica modifica che ho apportato è stata l’eliminazione dello sciroppo di mais dal frosting). Se non temete di finire nel girone sei golosi, non vi resta che provarla e commettere questo impagabile “peccato”!

Figlia di Gatta

  • Preparazione: 25 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Torta al cacao

  • Burro 345
  • Zucchero 225 g
  • Cacao amaro in polvere 90
  • Acqua (bollente) 118 ml
  • Latte intero 245 ml
  • Uova (a temperatura ambiente) 4
  • Farina 345 g
  • Bicarbonato 5 g
  • Sale fino 1 pizzico
  • Vanillina 1 bustina

Frosting al cioccolato

  • Panna fresca liquida 1 l
  • Cioccolato fondente 750 g

Preparazione

Torta al cacao

  1. Lasciate il burro a temperatura ambiente, affinché diventi morbido e lavorabile, facendo attenzione a che non si sciolga.

  2. Ponete il cacao in una ciotola resistente al calore e versateci sopra l’acqua, che avrete portato a bollore, mescolando con una frusta a mano ed ottenendo una crema densa. Lasciate raffreddare ed unite il latte, mescolando per non formare grumi. Tenete da parte.

  3. In una ciotola (o nella planetaria), montate il burro con lo zucchero, fino ad ottenere una crema. Aggiungete la vanillina.

  4. Unite alla crema di burro, un uovo alla volta, con le fruste al minimo della velocità.

  5. Setacciate insieme la farina, il bicarbonato ed il sale, all’interno di una ciotola.

  6. Unite, alternandoli, gli ingredienti secchi e la crema di cacao, al composto di burro e uova, iniziando e terminando con gli ingredienti secchi, sempre con le fruste elettriche al minimo della velocità.

  7. Preriscaldate il forno a 180°C. Imburrate tre teglie di 20 cm di diametro e cospargetele di cacao (setacciato), battendole per eliminarne gli eccessi. Versateci il composto ed infornate per circa 35 minuti, facendo la “prova stecchino” durante gli ultimi minuti di cottura.

  8. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Frosting al cioccolato

  1. In una pentola dal fondo alto, portate a bollore la panna, spegnete il fuoco e versateci dentro il cioccolato tritato, senza mescolare.

  2. Attendete qualche minuto e cominciate a mescolare in cerchi concentrici, partendo dal centro, finché non otterrete una crema omogenea.

  3. Lasciate intiepidire, mescolando di tanto in tanto, e ponetela in frigorifero per circa due ore, continuando a mescolare. Una volta che avrà assunto una consistenza solida, potrete usarla.

Composizione della torta

  1. Ponete la prima base della torta su un piatto da portata, copritela con uno strato di crema fredda di frigorifero, e procedete ugualmente con gli altri strati, ricoprendo tutta la torta, inclusi i lati, con la crema, formando la classica decorazione a “spatolate”. Potete servire anche subito.

Consigli e Varianti

Personalmente ho usato una teglia con i bordi alti di 22 cm di diametro e poi ho tagliato la torta in tre strati, ma usare tre teglie, vi permette di elimare questo passaggio. La crema fredda, risulta particolarmente dura, per cui vi consiglio di dargli una piccola mescolata, prima di farcire la torta e di usarla subito. In frigorifero la torta indurirà un pochino, per cui vi consiglio di tenerla un po’ a temperatura ambiente, prima di servirla.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.