Barrette ai Cereali e Frutta disidratata

Le barrette ai cereali sono uno snack delizioso, adatto a “spezzare” la fame in qualsiasi momento della giornata. La ricetta è tratta dal blog dei Fables de Sucre, ma ho apportato alcune modifiche (mantenendo le proporzioni). Sono indicate anche ai più attenti alla linea e potete personalizzarle con gli ingredienti che preferite. Non vi resta che prepararle e portarle sempre con voi, per non dover più subire “emergenza appetito”!

Figlia di Gatta

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 24 barrette
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • Fiocchi di avena 140 g
  • Riso soffiato 60 g
  • Semi di sesamo 60 g
  • Nocciole tostate 120 g
  • Mele disidratate 80 g
  • Pere disidratate 50 g
  • Mirtilli disidratati 30 g
  • Miele di acacia 160 g
  • Zucchero di canna 120 g

Preparazione

  1. Rivestite una placca da forno od un vassoio con la carta forno.

  2. In una ciotola unite l’avena, il riso soffiato ed il sesamo e mescolate.

  3. Tagliate la frutta essiccata e le nocciole ed aggiungete tutto alla ciotola e mescolate per distribuire uniformemente gli ingredienti.

  4. In una padella dal fondo alto, versate il miele e lo zucchero e ponetela sul fuoco a fiamma bassa, mescolando con un cucchiaio di legno, finché non otterrete uno sciroppo liquido.

  5. Versate tutti gli ingredienti nella padella e continuate a mescolare, affinché tutto risulti coperto dallo sciroppo. Continuate finché non avrà assunto una tonalità ambrata.

  6. Versate il composto nella placca ed appiattitelo con una paletta, allo spessore di circa 1 cm. Incidete il composto ancora caldo, ottenendo 24 barrette.

  7. Ponete in frigorifero a raffreddare almeno tre ore, dopo di che, separate con delicatezza le barrette, che saranno pronte per essere consumate oppure conservate ben chiuse e separate tra loro da fogli di carta forno.

Varianti

Potete sostituire la frutta secca con quella che preferite, a patto di rispettare le proporzioni; ugualmente, potete sostituire il sesamo con altri semi, per creare accostamenti sempre nuovi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.