Crea sito

CACIO E PEPE CON GAMBERI

Come avrete notato, il tonnarello cacio e pepe è uno dei miei piatti preferiti. E’ semplice da preparare, ci vogliono pochissimi ingredienti, il tempo di preparazione è minimo, e soprattutto ci sono molteplici varianti possibili. Di seguito vi spieghiamo infatti la ricetta della cacio e pepe con gamberi e limone, una rivisitazione della specialità romana che ci piace moltissimo. L’abbinamento del pecorino ai frutti di mare potrebbe sembrare insolito, ma vi assicuriamo che i due ingredienti sottolineano il sapore uno dell’altro, e creano un piatto di un gusto leggero, raffinato e delizioso, che sorprenderà i vostri palati.

cacio e pepe con gamberi
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 15Code di Gamberi
  • 1Limone biologico
  • 200 gPecorino romano (stagionato 18 mesi)
  • 500 gTonnarelli all’uovo
  • q.b.Pepe
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Pepe rosa in grani

Preparazione

  1. Come prima cosa per preparare la cacio e pepe con gamberi mettete l’acqua per i Tonnarelli a bollire, poi lavate bene il limone, grattugiatene la buccia e spremete il succo.

  2. Quindi riscaldate un po’ di olio evo in una padella e saltateci i gamberi insieme al pepe rosa. L’olio deve essere abbastanza caldo da farli sfrigolare. Fate i gamberi cuocere su entrambi i lati per circa 4-5 minuti e sfumateli successivamente con il succo di mezzo limone.

  3. Allora togliete la buccia ai gamberi e sminuzzateli tutti tranne quattro che vi serviranno per l’impiattamento.

  4. A questo punto cominciate a grattugiare il pecorino romano in una ciotola molto capiente facendo attenzione che non cadano pezzetti di formaggio troppo spessi e mescolatelo quindi con la metà della bucia di limone.
    Poi macinate il pepe nero. È facile sopravalutare la sua quantità, essendo però uno dei due sapori principali della cacio e pepe bisogna aggiungerne così tanto al formaggio che il tutto, mischiandolo bene, diventi una massa grigia.

  5. Quando l’acqua sta per bollire aggiungete il sale (non esagerate, visto che già il pecorino è molto salato), e successivamente i tonnarelli.

  6. Segue il passo decisivo che trasforma il formaggio grattugiato nella famosa crema della cacio e pepe: dopo un minuto in cui i tonnarelli si stanno cuocendo, prendete con un mestolo dell’acqua di cottura e versatelo pian piano sul formaggio. È importante che non smettiate mai di girare velocemente con la frusta durante questi processo. Prima si formerà un unico grumo. Non disperate ma aggiungete pian piano un altro mestolo di acqua, sempre girando il tutto velocemente con la frusta. Continuate così finché si sarà formata una bella crema densa. Di solito per le quantità indicate bastano due mestoli d’acqua, mi raccomando però di versarli molto lentamente per evitare che la crema diventi troppo acquosa.

  7. Adesso unite anche i gamberi sminuzzati alla crema e mischiate bene.

  8. Infine scolate i tonnarelli dopo circa 3 minuti (devono essere al dente) e aggiungeteli alla crema di formaggio. Mischiate il tutto con due cucchiai e servitelo poi con un altro po’ di pepe rosa, della buccia di limone e con un gambero sopra. Godetevi la vostra Cacio e Pepe con gamberi!

  9. Vedi anche altre specialità romane
    Torna alla pagina principale
    Seguimi anche su Facebook e Instagram

    Segui anche Lorenzo su Instagram

/ 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.