Crea sito

Tempura giapponese di gamberi

Pochi sanno che la ricetta ha origini portoghesi, ma la maestria che contraddistingue questa preparazione è indiscutibilmente giapponese. La temperatura dell’acqua, l’aggiunta del ghiaccio, la consistenza disomogenea della pastella e permettono di ottenere una frittura leggera, ariosa e al tempo stesso croccante!
Come tutto ciò che arriva dal Giappone: arte pura!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • q.b.gamberi
  • 1uovo sbattuto
  • 200 mlacqua naturale fredda (Aggiungerci un cubetto di ghiaccio per. Mantenere la temperatura)
  • 100 gfarina di grano tenero 00

Preparazione

  1. Pulire i gamberi ed eliminare l’intestino (filo nero sulla schiena).

    Se si vogliono ottenere i gamberi dritti dopo averli fritti incidere dei piccoli tagli sulla parte della “pancia” e fare pressione con le dita sia sulla parte della pancia che sulla schiena in modo da rompere i tessuti

  2. Unire all’acqua fredda un cucchiaio io uovo sbattuto e mescolare.

  3. Unire lla farina, mescolare non eccessivamente e lasciare riposare il composto 10 minuti

  4. Con un pennello da cucina spennellare con la farina I gamberi

  5. Immergere I gamberi nella tempura e cuocere in olio bollente per pochi minuti. Tamponare con carta da cucina assorbente e servire caldi.

Un’alternativa più veloce per ottenere dei gamberi dritti consiste nell’infilzare i gamberi con uno stuzzicadenti lungo e eliminarlo dopo la cottura

/ 5
Grazie per aver votato!