Crea sito

Salvia , Giardinaggio

[banner]

Qualche settimana fa ho trapiantato una piantina di salvia, che per la prima volta son riuscita a non far morire d’inverno, eccoci perciò alla prima lezione di giardinaggio.

salvia giardinaggio fata antonella

La Salvia Officinalis, il cui nome deriva dal latino SALUS (salute), è una pianta con un fusto molto ramificato che forma un cespuglio che può raggiungere il metro d’altezza. Le foglie, che si possono raccogliere quasi tutto l’anno, sono pelose e di un colore verde-grigiastro, inoltre sono ricche di oli essenziali che producono un odore aromatico forte ma piacevole. I fiori sono di color violetto, commestibili anche loro, si trovano sulle punte dei rami e fioriscono da Maggio a Luglio.

In cucina è una delle piante aromatiche più usata ed ha affinità con il rosmarino ed il timo. Della pianta si usano foglie che non vanno mai lavate ed i fiori appena sbociano:

  • per aromatizzare la carne
  • per condire la pasta
  • per aromatizzare alcuni formaggi
  • in alcune zuppe
  • in alcuni ripieni
  • per le marinate
  • assieme ad alcune verdure

Le sue foglie, se grosse, possono essere fritte e servite come stuzzichino

E’ usata anche in fitoterapia per le sue innumerevoli proprietà benefiche; infatti le sue foglie bevute come se fosse un thè hanno proprietà:

  • stimolanti per le funzioni dell’intestino e della cistifelea
  • spettoranti e balsamiche sull’apparato respiratorio
  • di diminuzione della glicemia
  • di abbassamento della sudorazione dovuta a febbre

Inoltre se tenuta in bocca ed ingerendo la saliva aiuta ad avere un alito più fresco e fa da tonico per il cuore e per il sistema nervoso.

Allora perchè non piantarla in giardino o tenere una piantina sul terrazzo di caso!

COLTIVAZIONE:

  • La Salvia è una pianta molto facile da coltivare, rustica che vive bene se esposta in pieno sole ma sopravvive con difficoltà negli ambienti con inverni lunghi e freddi.
  • Va annaffiata con moderazione, stando attenti a non lasciare ristagni idrici nel terreno, piuttosto lasciar asciugare il terreno tra un’irrigazione ed un’altra, sopporta la siccità ma non ama l’eccessiva umidità atmosferica.
  • Preferisce i terreni leggermente calcarei e sabbiosi, molto permeabili in modo da favorire un buon drenaggio ed una buona circolazione dell’aria.
  • Dalla primavera sino a fine estate si concima ogni 15 gg, in autunno ed in inverno invece no.
  • Finita la fioritura è meglio dargli una potatura per favorire la ricrescita, anche se ogni 4-5 anni la pianta tende a degenerare per cui è bene sostituirla.
  • Se dovesse essere attaccata da parassiti, visto che si usa per cucinare, non usare antiparassitari ma cambiare la pianta; se però si usano aspettare almeno 15 giorni prima di poterle dinuovo usare e lavarle sotto l’acqua corrente.
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Antonella Piletta Massaro

mi chiamo Antonella e voglio condividere con voi le mie esperienze CULINARIE, i miei lavori di hobbistica e vari pensierini. Per saperne di più su di me guardate "CHI E' Fata Antonella?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Fai da te
mamma ho rotto le tasche dei jeans riparazioni sartoriali fata antonella
Mamma ho rotto le tasche dei jeans! , Riparazioni sartoriali

[banner] A chi non è mai capitato di sentirsi dire o di dire: Mamma ho rotto le tasche dei jeans!....

Close

Previous posts box brought to you by upPrev plugin.