Ravioli fatti in casa con zucca e pancetta

             Ravioli con zucca e pancetta

ciao a tutti, oggi vi presento una ricetta perfetta per un pranzo della domenica, io adoro preparare la pasta fresca, oggi in particolare vi presento la pasta all’uovo, che è sicuramente più dura da lavorare ma il risultato mi ripaga sempre di tutti gli sforzi. Ovviamente voi potete utilizzare la macchinetta per impastare, io preferisco sempre fare tutto a mano.

Dunque la ricetta di oggi è composta da raviolo rigorosamente homemade con un ripieno dal gusto dolce per la zucca, ma gustoso grazie alla pancetta affumicata, e croccante al tempo stesso per le mandorle tostate….Una vera prelibatezza, allora armatevi di mattarello e olio di gomito e correte in cucina….

  • Preparazione: 2 Ora
  • Cottura: 40 minuti forno + 8 cottura pasta Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 25 ravioli
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per i ravioli

  • 250 g Farina 00
  • 2 Uova
  • q.b. Semola di grano duro rimacinata
  • 1 pizzico Sale

Per la farcia

  • 500 g Zucca
  • 100 g Pancetta
  • q.b. Mandorle
  • 5/6 foglie Salvia
  • q.b. Burro
  • aromi a piacere

Preparazione

Per la farcia

  1. Cominciate tagliando la zucca a fette non troppo sottili, create un fagottino con la carta stagnola e ponete all’interno la zucca e qualche aroma, io ho messo rosmarino timo e sale, cuocete in forno ventilato  preriscaldato a 180° per circa 40 minuti, la zucca deve diventare morbida. Lasciate raffreddare, nel frattempo, in una padellino antiaderente ponete la pancetta, precedentemente tagliata a cubetti e a fuoco moderato fatela tostare per bene. Una volta raffreddata la zucca, privatela della buccia e ponetela in una ciotola schiacciatela per bene, deve diventare molto cremosa, aggiungete la pancetta, un pò di timo, sale e pepe. La farcia ora è pronta….prepariamo la pasta fresca!!!!!

Per la pasta all'uovo

  1. Versate circa 2/3 della farina su di una spianatoia e formate una fontanella con un foro centrale, aggiungete le uova leggermente sbattute e un pizzico di sale, con una forchetta mescolate uova e farina finché le uova non saranno completamente assorbite a quel punto tirate fuori tutta la vostra forza e iniziate ad impastare a mano per almeno 10 minuti aggiungendo la restante parte di farina, a questo punto dovreste avere un impasto liscio e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare per circa 30 minuti.

    passato il tempo di riposo prendete l’impasto e dividetelo in due parti una riavvolgetela nella pellicola altrimenti si seccherà, l’altra dovrete spianarla con la macchina della pasta o con il mattarello. Tirate la pasta molto sottile utilizzando la semola per non farla attaccare al piano di lavoro , una volta ottenuta una sfoglia sottile dobbiamo formare i ravioli….

    con un coppa pasta tondo formate tanti cerchi di pari quantità, versate la farcia in un sac a poche, o se volete potete utilizzare un cucchiaino, su metà dei cerchi di pasta creati precedentemente versate una noce di farcia e utilizzate la restante parte di cerchi per chiudere i ravioli, facendo attenzione a far uscire l’aria all’interno. Con le dita schiacciate e tirate verso l’esterno i bordi del raviolo cercando di assottigliarli il più possibile , poiché se dovesse rimanere troppo spesso rischierebbe di rimanere crudo rispetto al resto del raviolo. fate la stessa cosa con la seconda parte dell’impasto. Una volta terminati tutti i ravioli con una forchetta fate delle piccole incisioni su tutta la circonferenza del vostro raviolo.

    adesso i vostri ravioli sono pronti per la cottura, salate  e portate a bollore l’acqua,  fate cuocere per circa 8 minuti, nel frattempo un una padella fate  (io uso la stessa utilizzata per la pancetta, cosi s darà ancora più sapore) sciogliere il burro con qualche foglia di salvia spegnete il fuoco e aggiungete le mandorle tritate, scolate la pasta e fate saltare i ravioli nel burro, servite ben caldi con una manciata di mandorle sopra e una fogliolina di timo. accompagnate i ravioli con un bel bicchiere di vino rosso, io ho scelto un lambrusco secco.

     

Note

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.