Zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana

Zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana

Zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana, un ottimo contorno o antipasto di stagione, facile e veloce da preparare.
La zucca gialla in agrodolce alla siciliana è una ricetta tipica della mia terra, un antipasto a base di zucca gialla, fritta e insaporita con una salsa agrodolce di aceto e zucchero, aglio e foglioline di menta. La zucca alla siciliana è una ricetta tipica Palermitana. Rientra tra le cosiddette ricette povere, permetteva di conservare per più giorni questo ortaggio di stagione grazie all’agrodolce.
Preparare la zucca in agrodolce alla siciliana è veramente semplice e, una volta pronta, può essere conservata in frigo per diversi giorni. Per la scelta della Zucca, lascio la scelta a voi, io ve ne consiglio una dalla polpa consistente e dal sapore dolce, come quella che scegliereste per un RISOTTO o per una PASTA CREMOSA
Ottima servita come contorno o antipasto, prova anche la altre mie ricette con la ZUCCA
– Pasta fresca con zucca gialla e porcini RICETTA
– Pasta con crema di zucca, pancetta e granella di pistacchi RICETTA

Zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la zucca in Agrodolce

  • 500 gzucca gialla già pulita
  • 2 spicchiaglio
  • 20 mlaceto vino
  • q.b.Foglioline di menta
  • q.b.sale
  • q.b.olio di oliva

Strumenti

  • 1 Coltello
  • 1 Padella per friggere
  • 1 Piatto

Come preparare la Zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana

  1. Prendete la vostra zucca e sinceratevi che sia matura. Sciacquate la zucca sotto al getto del rubinetto, quindi sbucciatela e apritela. Prima dividetela in due parti e poi in 4 per venirvi più semplice.

    Prelevate tutti i semi e i filamenti, infine tagliatela a fettine spesse 1/2 centimetro.

  2. Sbucciate l’aglio, eliminate l’anima e tagliatelo finemente.

  3. Lavate e tamponate con un canovaccio da cucina le foglioline di menta.

  4. In una padella larga e capiente, versate abbondante olio di oliva e fate friggere le fettine di zucca da entrami i lati. Basteranno un paio di minuti per lato. Prelevate le fette man mano che risultano pronte, morbide, ma non disfatte.

  5. A mano a mano che le fette di zucca sono pronte, disponetele su un piatto da portata. Salatele.

  6. Nella stessa padella dove avete fritto la zucca, mettete i vostri spicchi di aglio. Non appena l’aglio comincia a soffriggere rimettete le vostre fette di zucca fritta dentro e aggiungete l’aceto e lo zucchero.

    (in genere per 2 cucchiai di aceto 1 cucchiaio di zucchero).

  7. L’agrodolce è molto personale c’è chi ama più il dolce chi no, fatelo a vostro piacimento.

  8. Fate raffreddare completamente la vostra zucca gialla in agrodolce: ricetta siciliana, prima di portarla in tavola.

    Servitela con una manciata di foglioline di menta, a piacere.

    Buon appetito, Barbara!

Consigli

Se ti piace la ZUCCA prova le mie ricette

– ROSE DI ZUCCA E SPECK RICETTA

– RISOTTO ALLA ZUCCA GIALLA RICETTA

– PASTA FRESCA CON ZUCCA E FUNGHI PORCINI RICETTA

– PASTA CON CREMA DI ZUCCA PANCETTA E GRANELLA DI PISTACCHI RICETTA

– LASAGNE CON ZUCCA E PORCI RICETTA

GNOCCHI CON LA CREMA DI ZUCCA GRATINATI RICETTA

– ZUCCA GIALLA AL FORNO CON LO SPECK RICETTA

– ZUCCA GIALLA GRATINATA RICETTA

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.