Crea sito

Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio. La scaccia e’ la regina dello street food degli Iblei, come l’arancino per i Catanesi. Della scaccia, ne rivendicano la ricetta sia gli abitanti di Modica, di cui ne è la regina delle rosticcerie e i Ragusani. La scaccia è sinonimo di focaccia in generale, ed è una sfoglia di pasta lievitata, molto sottile, che si ricava da un impasto a base di semola di grano duro. La sfoglia della scaccia viene stesa molto sottile, poi viene ripiegata piú volte su se stessa e a mano a mano viene condita. A questo punto, viene cotta in forno, anticamente in quello a pietra, ed può essere di varie forme. Nella Sicilia Occidentale, la più conosciuta è sicuramente la scaccia con la salsa di pomodoro e il formaggio. Di solito, per il condimento della scaccia con la salsa di pomodoro si utilizza il formaggio ragusano. Meglio se semi stagionato. La scaccia può essere condita con la carne ( impanata di agnello) , pesce ( scaccia di seppie ) o può essere a base di verdura ( scaccia con i broccoli, spinaci, prezzemolo ecc) . Oggi, vi propongo la ricetta della scaccia ragusana, nella sua variante più semplice e tradizionale: la scaccia con la salsa di pomodoro e il formaggio. Ma quali sono i segreti per ottenere una buona scaccia di pomodoro e formaggio? Prima di tutto,la sfoglia. Deve essere tirata a regola d’arte,poi una buona salsa di pomodoro, dolce e succosa e un buon formaggio. Caciocavallo DOP, meglio se semi stagionato. La scaccia è fatta da Ingredienti semplici legati al territorio, una ricetta povera ma molto gustosa.

Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio
  • Preparazione: 80 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2
  • Costo: Medio

Ingredienti

Ingredienti per l'impasto della scaccia

  • Farina di grano duro 500 g
  • Sale 8 g
  • Lievito di birra fresco 12 g
  • Acqua (Tiepida)
  • Olio 4 cucchiai
  • Strutto (se vi piace) 20 g

Condimento della scaccia

  • Salsa di pomodoro 700 ml
  • Formaggio grattugiato semistagionato (Ragusano) 300 g
  • Formaggio a fette (Ragusano semistagionato) 200 g

Preparazione

  1. Appena le vostre scacce saranno cotte, copritele con un canovaccio e lasciatele raffreddare coperte. Questo farà in modo che raffreddandosi le scacce risulteranno più morbide.

Impasto della scaccia

  1. Disponete la farina sulla vostra spianatoia, o il piano di lavoro e fate una fontana. Fate una buca al centro, unite il lievito di birra e scioglietelo con l’acqua tiepida. Non versate l’acqua tutta insieme, versatela gradatamente perché in base alla farina potrebbe volercene di meno o un po di più. Iniziate ad impastare .

  2. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

    L’impasto sarà pronto, giusto quando il panetto risulterà liscio. Fatto ciò mettete il vostro panetto a lievitare fino al raddoppio. Ricopritelo con un canovaccio o mettetelo in una ciotola ben unta con olio extravergine d’oliva. Appena il vostro panetto sarà lievitato, (ci vorrà circa un’ora), dividetelo in due. Stendete la sfoglia col l’aiuto di  un mattarello.

  3. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

    La sfoglia dovrà risultare sottilissima, più sarà sottile e più la vostra scaccia sarà ben cotta, stratificata e risulterà gustosa.

  4. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

    Stendete, sulla sfoglia, un primo strato di salsa di pomodoro. Siate generosi, altrimenti in cottura diventerà asciutta. Versate sopra la salsa di pomodoro, assicurandovi di restare ad almeno 3-4 cm dal bordo.

    Distribuite sulla scaccia, il formaggio grattugiato e il formaggio a fette e un pizzico di sale, qualche foglia di basilico e un fili di olio.

     

     

  5. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio

    Ripiegate il lato destro e quello sinistro della sfoglia,verso il centro. Dovete ottenere un rettangolo lungo e stretto. ( largo circa 8 cm ) Congiungendola al centro come se fossero due pagine di un libro.

     

     

  6. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

    Mettete sul rettangolo così ottenuto ancora salsa di pomodoro e una spolverata di formaggio grattugiato.

     

     

  7. Scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio.

    Ripiegate le due estremità: quella superiore e quella inferiore.

    Dovete ottenere un rettangolo più corto. Spalmate ancora altro sugo e chiudete la vostra scaccia a libro.

  8. scaccia con la salsa di pomodoro e formaggio

    Trasferite le vostre scacce con la salsa di pomodoro e formaggio su una teglia, rivestita con carta da forno. Bucherellatele le vostre scacce con i rebbi di una forchetta per far fuoriuscire l’umidità all’esterno.

    Preriscaldate il forno.

    Infornate le vostre scacce in forno già caldo a 200 ° per 25 – 30 minuti.

  9. A metà cottura, spennellate le vostre scacce con dell’olio di oliva e continuate la cottura.

Note

La ricetta originale prevede l’utilizzo del Caciocavallo semi stagionato, se non lo avete in casa o è difficile da reperire, sostituitelo con la provola a fette che la rende meno sapida. Il gusto sarà più delicato ma meglio di niente.

Il tempo di cottura è indicativo, dipende dal vostro forno, la scaccia dev’essere ben cotta e dorata sia sotto che sopra.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda, con gli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima di un popolo, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia. Cucino, fotografo mangio e do' sempre volentieri consigli ai miei amici per ricette sfiziose e sui luoghi e i locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.