Polpette di riso facili

Polpette di riso facili

Polpette di riso facili un secondo piatto facile ed economico da preparare con il risotto avanzato. Una ricetta di riciclo creativo. Quante volte, avete preparato un risotto e avete sbagliato le dosi e ne avete preparato più del necessario? Io vi confesso, che amo tanto le polpette di riso che ricordano lontanamente il sapore degli arancini, quindi ne approfitto, e ogni qualvolta preparo un risotto, abbondo con le dosi di proposito per preparare le polpette di riso. Per preparare le polpette di riso facili, potete utilizzare anche del riso che vi è avanzato o preparale seguendo questa ricetta e utilizzare i condimenti che preferite.


Provate anche gli Arancini di riso ricetta siciliana.
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le polpette di riso.

  • 300 gRiso (Carnaroli)
  • 2Uova (Uno più uno)
  • 150 gParmigiano reggiano (grattugiato)
  • 100 gProsciutto cotto di praga (a cubetti)
  • 100Mozzarella
  • 150 gPangrattato
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di semi (per friggere)
  • q.b.Sale
  • Erba cipollina

Strumenti

  • 1 Casseruola dai bordi alti
  • 1 Ciotola
  • 1 Schiumarola
  • 1 Carta assorbente
  • 1 Piatto

Come preparare e polpette di riso facili

Se non avete del riso avanzato prepariamo le polpette iniziando dal cuocere il riso.
  1. Fate cuocere il riso in una casseruola con abbondante acqua salata. Scolatelo al dente e poi lasciatelo raffreddare mantecandolo con una noce di burro.

  2. Nel frattempo, tagliate il prosciutto e la mozzarella a cubetti. Lavate e tritate finemente l’erba cipollina e versateli in una ciotola.

    In un altra terrina, rompete un uovo e poi sbattetelo con una forchetta.

    Unite al riso, il prosciutto cotto, la mozzarella, l’uovo sbattuto e il formaggio grattugiato. Regolate di sale e pepe e amalgamate bene il tutto, aiutandovi con le mani.

  3. Con le mani bagnate, formate delle palline della grandezza che desiderate e passatele, prima nell’uovo leggermente sbattuto e successivamente nel pangrattato, facendolo aderire per bene. Dopodiché disponetele su un piatto.

  4. Friggete le polpette nell’olio bollente, utilizzando una capiente casseruola, poco per volta. Giratele aiutandovi con una forchetta prima da un lato e poi dall’altro, fino a che non saranno dorate in superficie.

  5. Aiutandovi con una schiumarola, toglietele dall’olio bollente e mettetele in un piatto coperto dalla carta assorbente per scolare l’olio in eccesso.

  6. Le vostre polpette di riso facili, sono pronte, servitele ben calde. Buon appetito, Barbara.

  7. Per rimanere aggiornati seguitemi sulla mia pagina Facebook QUI.

I miei consigli

Potete in alternativa cuocere le vostre polpette di riso facili anche al forno.

Disponetele su una placca da forno, foderata con l’apposita carta e cuocetele a 180° per quindici, venti minuti, finche non risulteranno dorate in superficie.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.