Gelo di cachi al profumo di cannella.

Gelo di cachi al profumo di cannella

Gelo di cachi al profumo di cannella, una deliziosa variante del classico dolce al cucchiaio siciliano. E’ una sorta di mousse di cachi gelata e aromatizzata alla cannella. Oggi vi accompagno a realizzare una versione a base di cachi del tradizionale gelo siciliano, un dolce fresco e ideale come fine pasto per alleggerire una cena o un pranzo impegnativo come quello delle festività Natalizie, ad esempio. Il gelo è un dessert che viene solitamente preparato durante i mesi estivi ma in questa versione rivisitata il gelo di cachi al profumo di cannella è perfetto per questo periodo e porterà sulla vostra tavola colore, gusto e fantasia! Servitelo decorato con della cannella in polvere e del gelsomino appena raccolto, oppure con una spolverata di granella di pistacchi. Sentirete che bontà…
Vi consiglio di provare anche il Gelo di cannella QUI (ricetta) e anche il gelo di arancia QUI
(ricetta)

Gelo di cachi al profumo di cannella
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Gelo di cachi.

  • 4Cachi maturi
  • 130 gzucchero
  • 5 gcannella in stecche
  • 45 gAmido di mais
  • q.b.cannella in polvere per decorare

Strumenti per preparare il gelo

  • 1 Coltello
  • 4 Stampini
  • 1 Casseruola antiaderente
  • Frullatore / Mixer

Come prepare il Gelo di cachi al profumo di cannella

  1. Gelo di cachi al profumo di cannella

    Prendete i vostri cachi, sceglieteli ben sodi e maturi. Puliteli e rimuovendo la buccia esterna, dopodiché metteteli in una casseruola. Fateli cuocere con qualche mestolo d’acqua, lo zucchero e la stecca della cannella, finche non si sfalderanno.

  2. Gelo di cachi

    Se volete un gelo più raffinato, utilizzate un mixer per ridurre i cachi in una purea.

  3. amido

    A questo punto aggiungete la maizena setacciata a fuoco spento. Fungerà da addensante e darà al vostro dolce la consistenza giusta. 

  4. Unitela a fuoco spento e mescolate con l’aiuto di un cucchiaio di legno facendo attenzione a non creare grumi. Fate sciogliere per bene e riportate il pentolino con la crema di cachi sul fuoco.

  5. Quando i cachi saranno ben cotti e la consistenza sarà piuttosto densa, gelatinosa, spegnete la fiamma continuando a mescolare il vostro gelo e trasferite il composto negli appositi stampi, che avrete precedentemente bagnato. ( questo farà si che il vostro gelo si stacchi più facilmente).

  6. Fate raffreddare il vostro gelo di cachi al profumo di cannella a temperatura ambiente e poi trasferite in vostri stampini in frigorifero, almeno per 4-5 ore prima di servirli.

  7. Buon appetito, Barbara.

    Per rimanere aggiornato sulle mie ricette, seguimi anche sui social.

    Facebook Pinterest Twitter.

Consigli

Il gelo di cachi al profumo di cannella si conserva perfettamente fino a tre giorni in frigorifero.

Potete servirlo con della cannella in polvere granella di pistacchio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.