Torta Caprese

Un grande classico della pasticceria “Caprese” e della Costiera Amalfitana, una vera delizia per il palato a base di cioccolato fondente e mandorle.

Una leggenda narra che questo capolavoro sia stato creato per errore a Capri, nel 1920 , da un cuoco di nome Carmine Di Fiore il quale dovendo preparare per tre malavitosi giunti sull’isola, forse per distrazione o fretta di finire, dimenticò di inserire la farina durante la preparazione del dolce. Se ne accorse solo quando sforno la torta e con suo sommo stupore, questa risultò una vera e propria prelibatezza: morbida al centro e croccante all’esterno.

E’ un dolce strepitoso con un doppio vantaggio: essere per niente complicata da realizzare ed anche abbastanza veloce, in più è glutee free!!!!

Perfetta da servire a fine pasto durante un’occasione speciale o da portare in regalo per un un invito particolare, ma anche semplicemente da offrire insieme ad una bella tazza di the caldo.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

125 g burro a temperatura ambiente
3 uova
130 g zucchero
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Spezzettare il cioccolato fondente in un contenitore idoneo e farlo sciogliere a bagnomaria.

Nel caso abbiate deciso di utilizzare le mandorle pelate intere dovrete tritarle ma facendo attenzione a non far surriscaldare le lame del mixer, quindi vi suggerisco di fare delle pause tra un impulso e l’altro in modo da dare la possibilità alle lame di raffreddarsi. Il rischio è che, con il calore incomincino a far fuoriuscire l’olio, per cui non vi ritroverete non con la della farina di mandorle ma con una pasta di mandorle. 

Iniziate a montare, con la planetaria o con delle fruste elettriche, il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, fino ad ottenere un bel composto spumoso. Aggiungere uno alla volta i tuorli e continuare a montare. Mi raccomando di non aggiungere l’uovo successivo fino a quando l’altro non sarà completamente amalgamato.

A questo punto incorporate prima il cioccolato ormai fuso ed infine la farina di mandorle. Nel fare queste operazioni cercate sempre di lavorare l’impasto mescolando sempre dal basso verso l’altro. 

Montare a neve soda gli albumi (mi raccomando che siano a temperatura ambiente) ed incorporare anch’essi, un po’ alla volta, al resto del composto sempre mescolando lentamente e dal basso verso l’altro per non far fuoriuscire l’aria precedentemente incorporata. 

Versare il composto in una teglia dai bordi svasati precedentemente imburrata, livellatelo e infornate in forno statico preriscaldato a 180 ° per 30-35 minuti circa.

Per una perfetta riuscita della torta è importante non prolungarne eccessivamente con il rischio che si secchi troppo soprattutto nella parte e più esterna. 

Sfornate il dolce e lasciatelo raffreddare prima di sformarlo e decoratelo a vostro piacimento con abbondante zucchero a velo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.