Riso venere con peperoni, tonno e asparagi

Pochi ingredienti per un piatto unico, facile e gustoso, una versione decisamente meno convenzionale che si discosta dalle solite insalate di riso per il suo particolare colore e soprattutto per le proprietà intrinseche del suo principale ingrediente.

Questa gustosa e colorata insalata, infatti, è realizzata con il riso Venere una varietà di riso che nasce, nel 1997, a Vercelli mediante l’incrocio tra una varietà asiatica di riso nero e una della tipica della Pianura Padana.

Una varietà di riso che oltre al suo particolare aspetto dato dal caratteristico color ebano che rende particolari le ricette che lo impiegano, ha un profumo particolarmente intenso che diventa sempre più deciso con la cottura. 

E’ un riso integrale che non viene sottoposto a trattamenti pertanto è ricco di proprietà e di fibre. Privo di glutine (per questo motivo altamente digeribile), contiene antocianine, flavonoli e acidi fenolici.

Come come tutte le insalate di riso, anche questa si rivela un’idea furba alla quale ricorrere per un un picnic, pranzo veloce o una cena tra amici in quanto si può preparare con molto anticipo per essere servita fredda.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 peperone rosso o giallo
160 gr di tonno sott’olio
1 porro
10 asparagi
Olio e.v.o, sale e pepe q.b.

Preparazione

Mettere a bollire il riso in acqua salata e cuocerlo per almeno 30-40’ (seguire, in ogni caso, le istruzioni sulla confezione). Altrimenti potete usare il metodo “pilaf” (qui vi spiego questa tecnica di cottura).

Nel frattempo, tagliare a rondelle un po’ del porro e metterlo a soffriggere il una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio e.v.o. Trascorso qualche minuto, quando il porro sarà leggermente appassito aggiungere il peperone tagliato a dadini, incoperchiare e lasciar cuocere fino a quanto i peperoni non saranno appassiti.

Lavate accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente e asciugateli tamponandoli con un foglio di carta assorbente. Con un coltello, rimuovere la parte terminale dei gambi, in genere piuttosto coriacea e poco gradevole da mangiare. Io per capire il punto esatto in cui effettuare il taglio della parte da eliminare faccio dei piccoli test spostandomi pian piano verso la cima dell’asparago, fino a quando il coltello non affonda facilmente trovando la parte tenera, quindi procedere con il taglio a piacere. 

Una volta tagliati come di vostro gradimento, cuocete gli asparagi al vapore.

Scolare il riso se lo avete cotto con il metodo tradizionale, altrimenti, se avete usato il metodo pilaf dovete sgranarlo.

Trasferite il riso in una capiente terrina e condire con i peperoni, il tonno precedentemente sgocciolato e gli asparagi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.