Chiffon Cake

Alta, profumata e davvero buonissima!!! Ma la cosa che davvero vi stupirà maggiormente sarà proprio la sua sofficità.

È un dolce di origine americana dalla consistenza impalpabile, proprio come il famoso tessuto di cui porta il nome. 

La Chiffon Cake, rimase avvolta nel mistero per tanto tempo, poichè l’ingrediente che poi rivoluzionò la pasticceria, per anni non venne svelato, ovvero l’olio di semi. E già il suo inventore Harry Baker, che non era un pasticcere bensì un assicuratore, ebbe l’intuizione geniale di sostituire il burro, decisamente più grasso, con l’olio di semi, dando la luce nel 1927 in California a questa famosa torta!!!!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAmericana

Ingredienti

290 g farina 0
300 g zucchero
120 ml olio di semi di girasole
200 ml acqua
6 uova
1 bustina lievito chimico in polvere
1 limone
8 g cremor tartaro

Strumenti

Specifico stampo per Chiffon Cake

Planetaria o fruste elettriche

3 capienti ciotole

Procedimento

La procedura per la realizzazione di questa sofficissima torta si divide per fasi.

1° fase – miscelazione delle “polveri”

Setacciare la farina in una ciotola insieme al lievito, unire lo zucchero e rimestare bene per combinare il tutto in modo omogeneo.

Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Unite il composto, versandolo a filo, alla miscela delle polveri. Dopo aver mescolato ben bene mettetelo da parte.

2° fase – miscelazione dei liquidi:

Separare, utilizzando un’altra ciotola, i tuorli dagli albumi tenendo questi ultimi da parte.

Sbattere i tuorli utilizzando una frusta manuale (non occorre montarli). Aggiungere l’acqua a temperatura ambiente, l’olio di semi di girasole e la scorza grattugiata del limone. Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto e cremoso.

Unite il composto, versandolo a filo, alla miscela delle polveri.
Dopo aver mescolato ben bene mettetelo da parte.
Con l’ausilio della planetaria o di uno sbattitore elettrico, iniziare a montare gli albumi. Quando iniziano a diventare bianchi e spumosi aggiungete il cremor tartaro e continuare a montare a neve ben ferma. A questo punto trasferite gli albumi montati nell’impasto tenuto da parte unendoli un po’ alla volta avendo cura di mescolare lentamente e con  movimenti dall’alto verso il basso per non smontarli.

3° fase – Cottura

Versiamo il composto nell’apposito stampo per chiffon cake (NON servirà nè imburrarlo nè infarinarlo.

Attenzione! Sconsiglio vivamente di utilizzare un’altro tipo di stampo.

Vi suggerisco di acquistarne un specifico se ne trovano anche di economici e sono sicura che dopo aver visto il risultato sarette contenti dell’investimento!!!!

Infornare in forno preriscaldato a 160° per circa 60 minuti

Quando il dolce sarà cotto (prima di sfornarlo vi consiglio di effettuare il solito controllo con  lo stecchino per esserne sicuri).

Capovolgere lo stampo a lasciarlo così, sugli appositi piedini fino a quando si sarà raffreddato staccandosi da solo dai bordi

Quando la torta si sarà staccata dallo stampo, non vi rimane che togliere  la base rimasta attaccata aiutandovi con un coltellino affilato.

Suggerimenti

Questo è un dolce che si può gustare in maniera semplice, a colazione o a merenda. Nella versione aromatizzata al limone che vi ho appena descritto oppure  spolverizzandolo  con dello zucchero a velo o, ancora con della semplice glassa preparata con zucchero a velo e succo di limone.

Se vi piacciono le creme, potete preparare una crema pasticciera classica o al cioccolato da servire insieme alla torta.

Sostituendo 40 gr di farina con del cacao amaro otterrete una fantastica Chiffon Cake al cioccolato, oppore potete sostituire  il lmone con l’arancia.

Ma soprattutto la Chiffon Cake è una base ideale per realizzare torte farcite e decorati di ogni tipo per festeggiare nelle occasioni speciali!!!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.