Pollo in insalata russa

È la più famosa delle insalate. Realizzata con verdure, cotte e crude tagliate a dadini legate insieme dalla maionese e, generalmente, servita come antipasto o contorno. Di questa particolare “insalata” ne esistono infinite versioni a seconda delle tradizioni locali e familiari e dei gusti personali e stabilire qual è la ricetta base vera e propria è davvero difficile. In realtà non sappiamo neanche se le origini dell’insalata russa siano veramente russe! A dispetto del nome, infatti, le sue origini sono assai controverse essendo, peraltro, diffusa in numerosi paesi del mondo. Curiosità: in Russia pare si chiami “insalata Olivier” dal nome del suo inventore, lo chef franco-belga del famoso ristorante Hermitage di Mosca. In Italia cominciò a diffondersi verso la fine dell’Ottocento e grazie a Pellegrino Artusi e successivamente ad Ada Boni, che la inserirono nei loro libri di ricette, negli anni Trenta del Novecento era ormai diventata un piatto popolare in tutta la Penisola.

Ma torniamo alla ricetta. Di certo sappiamo che gli ingredienti base, oltre alla maionese, sono i piselli, le carote e le patate. A questo punto entrano in gioco le varianti, c’è chi ci mette i cetriolini sott’aceto, chi le uova sode ma c’è chi queste le usa solo per decorare… e poi ci sono io.

Qui vi propongo la mia personale versione, abbastanza classica ma con l’aggiunta del pollo. Comunque semplice da realizzare ma che la fa diventare un piatto completo. Un ultimo dettaglio…pare che il pollo fosse fra gli ingredienti della versione russa!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4

Ingredienti

1/2 petto di pollo
1 carota
100 g di piselli
1 patata
2 Uova
250 gr di maionese

Preparazione

Iniziamo a preparare un brodo vegetale, con carote, sedano e cipolla, e cuocetevi il pollo per almeno 30’. Quando questo sarà cotto, scolatelo e metterlo a raffreddare.

Nel frattempo tagliare a dadini la carota e la patata. 

Lessare le verdure separatamente e metterle a scolare. In alternativa potete optare per la cottura al vapore: questo metodo di cottura sarebbe da preferire perché le verdure, assorbendo meno acqua, rimangono più croccanti.

Mettere a bollire anche le uova. Saranno pronte dopo 8-9 minuti dall’ebollizione. Scolarle e farle raffreddare completamente prima di sbucciarle e ridurre, anch’esse, a dadini.

Trasferite tutti gli ingredienti in una capiente terrina ed aggiungetevi la maionese (vi suggerisco di farlo un po’ alla volta in modo da regolarvi con il quantitativo, da usare in base ai vostri gusti).

Mescolate in modo da amalgamare completamente tutti gli ingredienti. Riponete l’insalata in frigorifero accuratamente ricoperta con della pellicola e lasciatela riposare per almeno un paio d’ore. 

Terminato il periodo di riposo togliere l’insalata dal frigo e disporla in un piatto da portata, decorandola a vostro piacimento con delle fette di limone, con le uova sode, i capperi ecc.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.