Crema di fave con broccolo romanesco

Originarie dell’Asia Minore, le fave appartengono alla famiglia delle leguminose. Nei mesi primaverili è possibile trovarle  fresche. E’, quindi, questo il periodo migliore per gustarle crude abbinate a salumi e formaggi.  Le fave fresche sono perfette per chi è a dieta in quanto contengono tantissima acqua, fibre, proteine e pochissimi grassi, pertanto sono considerate un cibo ipocalorico e con ottimi benefici per la salute. In esse sono presenti anche molti minerali tra i quali il ferro e tante vitamine.

Se vi piacciono le fave potete comunque gustarle anche quando non sono di stagione utilizzando quelle secche che si rivelano un alimento versatile, idoneo a realizzare tante ricette semplici e gustose.

Quella che vi propongo oggi è una ricetta semplice e facilissima da realizzare.

Una crema di fave che arricchita con il broccolo romanesco diventa un ottimo piatto unico e soprattutto vegano. Ideale sia a pranzo che a cena. Io ho utilizzato le fave secche ma modificando le tempistiche di cottura potrete realizzarla utilizzando le fave fresche.

Un primo leggero semplice e saporito che prevede l’impiego di pochissimi ingredienti

Vediamo, quindi, come procedere per realizzare questo piatto povero ma dal gusto deciso.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

350 gr. di fave secche
1 broccolo romanesco
2 spicchi d’aglio
qualche foglia di alloro
paprica
1 peperoncino se di gradimento
Sale, pepe e olio e.v.o q.b

Strumenti

Frullatore ad immersione

Preparazione

Per facilitare la cottura, mettere le fave in ammollo per circa 12 ore. Trascorso questo tempo scolarle, trasferirle in una pentola, ricopritele di acqua fredda e mettetele a cuocere per un’ora circa. Quando l’acqua inizierà a bollire regolare di sale ed aggiungere uno spicchio d’aglio ed un paio di foglie di alloro.

Il alternativa in commercio esistono delle confezioni di fave secche che non prevedono ammollo e che hanno tempi di cottura più brevi. 

Nel frattempo pulire il broccolo eliminando le foglie esterne e staccando le cimette dal torsolo. Sciacquarle sotto acqua corrente fresca. Lessarle in abbondante acqua salata per 15 minuti circa in alternativa potete usare la pentola a pressione o la cottura a vapore.

Quando saranno cotte scolarle delicatamente utilizzando il mestolo forato. Metterle da parte cercando di non farle raffreddare.

Quando anche le fave saranno perfettamente cotte frullatele con il mixer ad immersione.

Nel frattempo che la crema di fave si intiepidisce fate soffriggere uno spicchio d’aglio ed il peperoncino in due cucchiai di olio evo, trasferitevi le cime del broccolo e fatele insaporire per qualche minuto.

Distribuite la crema di fave nei piatti e disponete al centro qualche dimetta di broccolo romano. Irritate con uno filo di olio evo e spolverare con la paprica.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.