Calamari ripieni

Oggi vi propongo un secondo piatto di pesce facile, veloce, leggero e gustoso ma soprattuto che si prepara con pochi e semplici ingredienti.

Una ricetta tanto semplice quanto quanto appetitosa, dal sapore delicato, ottima sia a pranzo che a cena, perfetta per fare un ottima figura con i vostri ospiti ma anche una valida soluzione per le feste.

Vi serviranno solo un po’ di pane e formaggio per realizzare un ripieno morbido, corposo e saporito, che rivelerà un’esplosione di sapori! 

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Calamari di media grandezza
2 cucchiai di mollica di pane per calamaro
Pecorino grattugiato
prezzemolo
1 spicchio d’aglio
sale e pepe q.b.
A piacere un pizzico di scorza di limone grattugiata

Procedimento

Iniziamo con il pulire i calamari sciacquandoli con l’acqua corrente fredda, separando i tentacoli dalla testa, rimuovendo le interiora e l’asticina di cartilagine. 

Eliminare la pelle ed il dente centrale dei tentacoli.  Risciaquate tutto molto bene ed asciugare. 

Tenete da parte i tentacoli.

Ripieno

Tritare finemente il prezzemolo con l’aglio. 

In una capiente terrina unire, alla mollica di pane, il trito di odori,  il pecorino grattugiato ed insaporire con il sale ed il pepe.

Sminuzzare i tentacoli lasciati da parte (finemente o grossolanamente a vostro piacere) ed unite anch’essi al composto, se ne gradite l’aroma completate con una leggerissima grattugiata di scorza di limone (occhio a non esagerare perché non deve essere questo il gusto prevalente). Aggiungere un filo d’olio e.v.o., amalgamare bene il tutto e mettere da parte. 

Farcitura e cottura

Riempire i calamari per ¾ lasciando lo spazio sufficiente per poterli  sigillare ed impedire la fuoriuscita del ripieno durante la cottura, quindi chiudeteli con uno stecchino di legno. 
Trasferire i calamari ripieni in una teglia da forno, irrorare con l’olio e.v.o. ed infornare a 200º C per 20 minuti circa e comunque fino a quando non avranno assunto un bel colorito dorato.

.

Suggerimenti

È importante evitare di farcirli troppo poiché durante la cottura i calamari hanno la tendenza a rimpicciolirsi, mentre il ripieno assorbendo i liquidi rilasciati dal pesce tenderà a gonfiarsi con il rischio che il calamaro si potrebbe rompersi lasciando, quindi, fuoriuscire il ripieno.

Altra raccomandazione: non cuocerli troppo a lungo altrimenti risulteranno un po’ stoppacciosi.

Se dovesse avanzarvi un po’ di ripieno potete distribuirlo sui calamari prima di infornali!

/ 5
Grazie per aver votato!