Pasta e patate ricetta napoletana

Pasta e patate. Pasta e patate

Con questa ricetta ho dichiarato amore eterno a Marianna (di cui vi ho già parlato QUI, QUI, QUI e QUI) e le ho chiesto ufficialmente di adottarmi. Si avete capito perfettamente, è un’altra delle incredibili e buonissime ricette della tradizione napoletana: PASTA E PATATE. Questo è il piatto preferito di Marianna ed era tanto tempo che mi incitava a provarla, poiché era certa mi sarebbe piaciuta un sacco, aveva ragione. Fra l’altro come riesce a spiegarmi le ricette lei nessuno mai, con le sue indicazioni mi riescono piatti che non ho manco mai visto. 😀 La pasta e patate alla napoletana è un piatto caldo e cremoso, ideale per la stagione invernale, piace a grandi e piccini. La pasta mista avvolta dalla crema di patate il tutto ingolosito ulteriormente dai pezzettini di provola che si sciolgono donando un sapore delicato e delizioso. Naturalmente, come ogni ricetta della tradizione, esistono mille varianti e personalizzazioni dello stesso piatto. C’è chi aggiunge anche pancetta, lardo o salame a dadini, c’è chi mette le scorze del parmigiano, c’è chi aggiunge anche dei pomodorini, insomma è tutto “facoltativo” e potete decidere di aggiungerlo o seguire la ricetta così com’è.

PASTA E PATATE ALLA NAPOLETANA:

(Dose per 4/5 persone) 

  • 300 g di pasta mista
  • 500 g di patate
  • 200 g di provola
  • 50 g carote
  • 50 g di sedano
  • 50 g di cipolla
  • Olio EVO
  • Sale
  • Pepe

Note:

  1. Per la PASTA e PATATE la tradizione vuole la pasta mista, se non riuscite a trovarla potete ripiegare su un formato di pasta piccolino.
  2. Se decidete di aggiungere anche la pancetta, il lardo o il salame va fatto soffriggere con le verdure all’inizio.
  3. Stessa cosa vale per i pomodorini, tagliateli in quattro e aggiungeteli al soffritto.
  4. Per quanto riguarda le scorze del parmigiano invece, tagliatele piccoline a quadratini e aggiungetele un paio di minuti prima della fine della cottura, così si ammorbidiscono.
  5. La PROVOLA ve la stra consiglio, ma se non vi piace omettetela oppure aggiungete il parmigiano. 
  6. La consistenza della PASTA e PATATE va regolata, non deve essere troppo liquida e non deve essere nemmeno troppo asciutta, nel procedimento vi spiego come fare. 
  7. Il peso di patate, carote, sedano e cipolla è al netto degli scarti. 

Procedimento:

Per prima cosa vi consiglio di mettere a bollire un paio di litri d’acqua, senza salarla.

Pulite e tagliate carote, cipolla e sedano per il soffritto. Tagliateli a cubetti e poneteli in una pentola antiaderente con un generoso giro d’olio EVO. Fate soffriggere per circa 5 minuti a fuoco dolce.

Nel frattempo lavate, sbucciate e tagliate e cubetti piccoli le patate, meno di un centimetro circa.

Aggiungetele al soffritto e lasciatele insaporire per qualche minuto, sempre a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo l’acqua che avrete messo a scaldare dovrebbe aver raggiunto il bollore, versatene qualche mestolo nella pentola delle patate fino a coprirle a filo. Lasciate cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto per circa 25/30 minuti.

Se durante la cottura si dovesse asciugare troppo, aggiungete l’acqua calda poco per volta. 

pasta e patate

A questo punto le patate risulteranno morbide ed è arrivata l’ora di aggiungere la pasta mista che dovrà cuocere assieme a tutto il resto. Regolate di sale e aggiungete ancora acqua calda per terminare la cottura.

Ricordatevi di mescolare spesso in questa fase. La mia pasta aveva una cottura di 7 minuti, affidatevi al tempo indicato sulla confezione.

A fine cottura la pasta e patate deve risultare cremosa, non troppo liquida e nemmeno troppo asciutta, se necessario regolate la consistenza aggiungendo acqua.

Una volta pronta, spegnete il fuoco e aggiungete la provola a cubetti, mantecate il tutto mescolando delicatamente. Con il calore la provola si scioglierà rendendo il piatto ancora più goloso.

Servite la pasta e patate calda e con una generosa spolverata di pepe nero fresco. 

Consigli di Marianna:

  1. Lasciando la pasta al dente potete anche imburrare e spolverare di pan grattato il famoso “ruoto”, versarci la pasta e patate, coprirla con la provola e infornare fino a doratura. 
  2. Se dovesse avanzare, potete congelarla direttamente in vaschette adatte al forno, all’occorrenza passarla direttamente in forno fino a completo scongelamento. 

Dicono che il giorno dopo è ancora più buona, dovrò rifarla perché la mia non ha avuto una vita tanto lunga 😀

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo Gruppo Facebook, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Precedente Ciambelle - Tutte le nostre ricette Successivo Panzerotti pugliesi fritti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.