Frittelle di mele ricette Trentina

Frittelle di mele. Frittelle di mele

Alle MELE fresche appena raccolte io proprio non resisto. Hanno un sapore in questo preciso momento che non ve lo so nemmeno descrivere, forse “fresche” rende proprio l’idea. Sono croccanti e succose, insomma questo per me è veramente il periodo delle mele in tutto il loro splendore.

Dopo aver già sfornato un numero X fra torte di mele e crostate con le mele, oggi avevo voglia di FRITTELLE DI MELE e così le ho fatte per i bambini a merenda. Hanno voluto attribuire a questa ricetta il titolo “ricetta di carnevale” ma in realtà da noi in Trentino le mele si mangiano tutto l’inverno a cominciare proprio da settembre e le frittelle sono una della tante ricette dove le possiamo infilare.

Le FRITTELLE DI MELE sono una ricetta semplice e veloce, sono fatte con ingredienti poveri e genuini, farina latte e uova sono gli ingredienti principali della pastella in cui vengono passate e poi fritte. Ripassate nello zucchero sono buonissime, ancora calde, magari servite con una pallina di gelato o confettura di frutti rossi, sono letteralmente da leccarsi i baffi. Favolose.

FRITTELLE DI MELE

(Dose per 6/8 persone) 

  • 4 mele golden
  • 200 di farina 00 debole
  • 250 g di latte
  • 1 tuorlo
  • 1 albume
  • 30 g di zucchero
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 g di sale
  • 1 limone

A piacere

  • Cannella
  • Zeste di limone

Per friggere 

  • Olio di semi di arachide

Per decorare

  • Zucchero semolato

Note

  1. Per questo tipo di ricetta si usano o mele golden o le renette, nel caso delle renette evitate di mettere le zeste di limone perchè sono già asprine di natura, anzi vi consiglio di aggiungere un cucchiaio di zucchero nella pastella. 
  2. A piacere potete aggiungere della buccia di limone grattugiata nella pastella.
  3. Potete anche spolverizzare le fettine di mela, sempre prima di immergerle nella pastella, con un pizzico di cannella in polvere. 
  4. Se la pastella scivola via velocemente dalle fettine di mela, aggiungete un pizzico di farina. Viceversa se vi dovesse sembrare troppo densa, aggiungete un goccio di latte.
  5. Sono buone anche fredde, ma vi consiglio, vista la velocità di esecuzione, di servirle calde appena fatte perchè sono imbattibili. Magari, come vi dicevo sopra, con una pallina di gelato o della confettura di frutti rossi. 
  6. Potete cuocere le frittelle di mele anche al forno, non saranno proprio la stessa cosa ovviamente. Dopo averle tuffate nella pastella disponetele su una teglia rivestita di carta forno e cuocete a 180°C in modalità statica per circa 20/25 minuti. Una volta sfornate spolverizzatele di zucchero a velo. 

Procedimento

Per prima cosa dobbiamo preparare la pastella perchè ha bisogno di riposare una decina di minuti.

Quindi in una ciotola riunite: latte, farina, lievito, il tuorlo, zucchero. Con una frusta a mano sbattete bene tutti gli ingredienti che dovranno formare una pastella densa e priva di grumi.

Lasciatela riposare da parte per una decina di minuti e nel frattempo occupatevi delle MELE.

Lavatele, asciugatele e eliminate il torsolo con l’apposito attrezzo, come QUESTO, tagliatele a fette di circa un centimetro di spessore.

Spruzzatele con il succo di mezzo limone in maniera uniforme evitando che si ossidino stando all’aria.

Montate l’albume a neve ben ferma con un grammo di sale, unitelo alla pastella in più riprese, aiutandovi con una spatola larga e compiendo movimenti delicati dal basso verso l’alto, fino ad ottenere un composto liscio, spumoso e omogeneo.

Mettete sul fuoco l’olio di semi a scaldare in una padella, friggete sempre in olio ben caldo (180°) e alto. Fate la prova con uno stuzzicadenti per verificare la temperatura dell’olio, quando è pronto, immergendo lo stecchino farà un sacco di bolle, ed è pronto per le frittelle di mele.

fritelle di mele

Immergete una fetta di mela alla volta nella pastella, rigiratela più volte in maniera che venga avvolta completamente e friggetela, fate attenzioni alla temperatura dell’olio, quindi fiamma bassa altrimenti rischiate di bruciarle in un attimo.

Non friggete più di due frittelle per volta altrimenti rischiate di far abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Fatele dorare su ambo i lati, ci vuole un minuto circa per lato, dopodiché prelevatele dall’olio, spostatele su un foglio di carta assorbente da cucina per perdere l’eccesso e successivamente tuffatele nello zucchero semolato.

Servite calde o appena tiepide. 

Una volta fredde sono comunque buone ma perdono, come tutti i fritti, la loro fragranza.

Trovate tutte le nostre ricette con le MELE cliccando QUI 🙂

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo Gruppo Facebook, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

Precedente Ragù di lenticchie Successivo Crostata con pasta frolla all'olio - senza burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.