Crea sito

Crostata natalizia con marmellata di arance

Crostata natalizia.

Crostata natalizia

Oh finalmente una crostata su questo blog, non ne faccio mai! 😛

Vi giuro, non l’avevo fatta con l’intenzione di pubblicarla, ma poi era così carina che non ho resistito e le ho fatto una foto. Comunque non avevo mai fatto una CROSTATA NATALIZIA, ma come saprete bene con la marmellata di ARANCE è la mia preferita! Nel mio congelatore la pasta frolla non manca mai, avevo voglia di una crostata ma non di fare le losanghe perfette, così ho optato per gli stampini natalizi per i biscotti ed eccola qui. Nulla di impegnativo, anzi, si fa ancora prima!

La ricetta della pasta frolla è la solita mia preferita, ma voi potete farla anche con la FROLLA ALL’OLIO, viene ugualmente bella, anzi se ci mettete un pizzico di fantasia vi verrà ancora più bella! Buona è buona, metto le mani sul fuoco. 😉

CROSTATA NATALIZIA

(Dose per una crostata da 24 cm) 

Per la frolla

  • 250 g di Farina 00 debole
  • 150 g di Burro
  • 100 g di Zucchero a velo
  • 40 g di Tuorlo d’uovo
  • 1/2 Bacca di vaniglia
  • 1 g di Sale
  • q.b. di Buccia di limone grattugiata

Per la farcitura 

  • 250 g di marmellata di arancia
  • Zucchero a velo

Note

  1. Visto che siamo sotto Natale, io approfitterei per chiedere in regalo lo stampo da crostata con il fondo amovibile come QUESTO, non potrete più farne a meno. 
  2. Naturalmente se non vi piace la MARMELLATA DI ARANCE potete sostituirla con un’altra di vostro gradimento. 
  3. Se invece volete la ricetta per fare anche la MARMELLATA DI ARANCE in casa, basta cliccare QUI
  4. Al posto della buccia grattugiata del LIMONE potete mettere un pizzico di CANNELLA nella frolla, mi raccomando poca!  
  5. Nulla vi vieta di fare una crostata classica con le losanghe perfette, ma se volete fare una CROSTATA NATALIZIA sfoderate gli stampini per biscotti e il gioco è fatto. E’ più carina se usate misure diverse, come nel caso delle stelline o fiocchi di neve. 
  6. La DOSE è leggermente abbondante, regolatevi a spessore e al massimo fate qualche biscottino in più!
  7. QUI trovate tutte le ricette che abbiamo di CROSTATE

Procedimento

Lavorare in planetaria con la foglia lo zucchero a velo con il burro (che deve avere una temperatura di circa 13°C), miscelandoli insieme senza montare. Aggiungere il tuorlo un po alla volta per farlo assorbire omogeneamente al composto di burro e zucchero. Aggiungere i semi della bacca di vaniglia e la farina, far lavorare pochissimo, giusto il tempo necessario ad assorbire la parte acquosa del composto.

Raccogliete la pasta frolla con il tarocco e compattatela con le mani,quindi potete farne un panetto rettangolare e piatto, coprirlo con pellicola e metterlo in frigo.

La pasta frolla DEVE riposare in frigo ALMENO 4 ore, meglio ancora se la lasciate in frigo per tutta la notte.
Vi consiglio quindi di farla la sera prima per il giorno dopo, ci può stare anche 24 ore senza problemi.

Il mattino seguente, o dopo il riposo, riprendete la frolla dal frigo e  lavoratela leggermente con le mani per farla tornare plastica. Stendetela ad uno spessore di circa quattro millimetri sul piano della cucina leggermente infarinato, con l’aiuto del mattarello.

Vi do un consiglio: per stenderla in modo davvero omogeneo, possiamo usare degli spessori, per esempio delle listarelle di legno, sul quale rotoleremo il mattarello che manterrà una distanza sempre uguale dal piano. Oppure usate un mattarello con gli spessori, come QUESTO.

Accendete nel frattempo il forno a 180°C in modalità statica.

Imburrate lo stampo da crostata avendo cura di non lasciare grossi residui di burro, foderate lo stampo con la pasta frolla, ritagliate l’eccesso dai bordi e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.  Versate la vostra confettura preferita, livellandola con il dorso di un cucchiaio.

Radunate i ritagli, lavorateli nuovamente in modo che siano uniformi e stendeteli come vi ho indicato sopra. Ricavate le formine con gli stampini dei biscotti e posateli sulla marmellata di arance.

Quando il forno raggiunge la temperatura impostata infornate a 180°C in modalità statica per circa 30 minuti, a seconda del vostro forno, tenete d’occhio la doratura.

Una volta cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare su di una gratella. Quando sarà completamente FREDDA potete spolverizzarla con lo zucchero a velo. 

La CROSTATA NATALIZIA si conserva per 3/4 giorni a temperatura ambiente sotto una campana di vetro.

Con la stessa ricetta della pasta frolla potete fare anche i BISCOTTI DI VETRO, basta cliccare QUI per i procedimento.

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook, nel nostro numeroso e super attivo Gruppo Facebook e anche su Instagram, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.