Brutti ma buoni

I brutti ma buoni sono dei biscotti alla nocciola dalla forma grezza e irregolare di origine piemontese. Leggermente morbidi all’interno e croccanti fuori sì scioglieranno in bocca.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni25
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

2 albumi medio grandi (circa75gr)
100 g zucchero semolato
150 g nocciole intere
1 bustina vanillina

Strumenti

Ciotola,sbattitore elettrico,spatola e cucchiaio

Passaggi

Prima di tutto montare a neve fermissima gli albumi per circa 5minuti.

Una volta raggiunta una consistenza spumosa e bella densa aggiungere la bustina di vanillina ,lo zucchero e continuare a mescolare con lo sbattitore elettrico per 3minuti, ottenendo una meringa morbida e lucida.

Con un mixer sminuzzare grossolanamente le nocciole.

Alla meringa aggiungere le nocciole tritate grossolanamente, mescolare con una spatola dal basso verso l’alto prestando attenzione a non smontare il composto.

Foderare la teglia con della carta forno, con un cucchiaio prelevare un po’ di impasto e dare forma ai biscotti.

Cuocere nella parte medio alta del forno a 140°C per i primi 15 minuti. Quando si sarà formata la crosticina abbassare a 110°C e continuare la cottura per altri 25/30 minuti.

Lasciare raffreddare sulla teglia.

I brutti ma buoni sono pronti per essere gustati.

I brutti ma buoni sì possono conservare in un recipiente di latta per qualche giorno,ma consiglio di mangiarli appena si sono raffreddati.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da esperimentiincucina

Sono una mamma a cui piace creare con semplicità dei piccoli esperimenti in cucina per deliziare i palati delle persone a cui voglio bene .